“La grande nevicata del ’56”, quando Trapani si ricoprì di bianco

Redazione Prima Pagina Trapani
Redazione Prima Pagina Trapani
08 Febbraio 2021 15:22
“La grande nevicata del ’56”, quando Trapani si ricoprì di bianco

«Com’è che c’era posto pure per le favole. E un vetro che riluccica, sembrava l’America. E chi l’ha vista mai. E zitta, e zitta poi la nevicata del 56». Quando si pensa alla neve è impossibile non canticchiare il brano La Nevicata del ’56 interpretato da Mia Martini e nato dalla penna di Franco Califano. L'ondata di freddo del febbraio 1956  rappresentò un evento meteorologico di eccezionalità storica, in cui Trapani raggiunse la temperatura pari a 0 gradi. La neve arrivò in tutta l’Italia tranne a Cozzo Spadaro che, per questo motivo, acquisì la fama di unico luogo del Bel Paese senza neve.

Trapani è senza dubbio una delle città meno nevose e poche sono le nevicate rimaste alla storia. Si ricordano le nevicate del marzo 1949 (in copertina Piazza Vittorio cosparsa di neve in quell’annata), del gennaio 1981, del 1999 e del dicembre 2014. Ma quella del 1956 fu una delle più memorabili e inaspettate. Soprattutto per i più piccoli che, andando a scuola, caddero in quella neve che tanti di noi sognano ma che, dalle nostre parti, non arriva mai. Ma anche per chi, tra il 7, l’8 e il 9 febbraio, aveva organizzato il proprio matrimonio e si ritrovò a festeggiarlo durante un evento più unico che raro.

E la meraviglia arrivò anche negli occhi di chi era in servizio militare in città, le cui testimonianze furono pubblicate anche nei giornali internazionali. Una di queste venne pubblicata mercoledì 8 febbraio dal quotidiano La Gazzetta. «Tra neve e grandine – scriveva Renzo Dall’Ara, in servizio a Trapani - che il cielo illividito dispensa a raffiche, con la impetuosa collaborazione di continui refoli gelidi». In quei giorni tutto si bloccò: i treni, le poche macchine in giro ma a fermarsi furono soprattutto i cittadini che assistevano, alzando il viso verso il cielo, ad un vero e proprio spettacolo della natura.

  Ph: Pietro La Corte Chiara Conticello

In evidenza