Riqualificazione energetica uffici IACP. Aggiudicati i lavori

Si tratta dell'impresa Consorzio Stabile Concordia soc. Cons. A r.l. – italscavi srl

Redazione Prima Pagina Trapani
Redazione Prima Pagina Trapani
16 Giugno 2022 12:59
Riqualificazione energetica uffici IACP. Aggiudicati i lavori

E’ stata aggiudicata all’impresa CONSORZIO STABILE CONCORDIA SOC. CONS. A R.L. – ITALSCAVI SRL (consorziata) di Agrigento, la gara di appalto per la riqualificazione energetica dell’edificio sede degli uffici dell’IACP di Trapani. Si tratta di lavori finanziati con il PO FESR 2014-2020 - Asse prioritario 4 “Energia sostenibile e qualità della Vita” – Obbiettivo Tematico OT4 – Azione 4.1.1 – Riduzione di consumi di energia primaria ed utilizzo di fonti energetiche rinnovabili per la riqualificazione energetica.

Il valore del progetto è di circa 980 mila euro. Il ribasso proposto è pari al 27,90 per cento. Sei le ditte concorrenti alla gara che si è svolta attraverso la piattaforma telematica dell’Ente. L’ufficio “Segreteria Tecnica” dell’Area Gestione Patrimonio adesso dovrà procedere alla verifica dei requisiti dell’impresa dichiarata aggiudicataria, atto indispensabile per l’approvazione dell’aggiudicazione dei lavori.“Ancora una volta – evidenzia il presidente Iacp avv. Vincenzo Scontrino – il nostro ente ha saputo sfruttare i fondi europei messi a disposizione attraverso il PO FESR 2014/2020, con una capacità propositiva e progettuale che è risultata apprezzata e quindi approvata dall’assessorato regionale per le Infrastrutture.

Stavolta per così dire “giochiamo in casa” nel senso che l’intervento riguarderà l’edificio che ospita gli uffici dell’ente, e che si trova a Trapani, nel quartiere Portici, piazzale Falcone e Borsellino. Il progetto punta a migliorare la qualità degli ambienti di lavoro e quindi a garantire la migliore accoglienza per la nostra utenza. I lavori si inseriscono nell’ambito delle iniziative che stanno segnando il Centenario del nostro Istituto”.“Ancora una volta – aggiunge Scontrino – l’amministrazione dell’ente ha l’obbligo di ringraziare la propria dirigenza e il personale tecnico, amministrativo e finanziario, per avere rispettato le tappe del cronoprogramma imposto per la spesa di questi fondi europei.

Un altro traguardo tagliato, di tanti altri traguardi che ci apprestiamo a raggiungere e non solo attraverso la spesa dei fondi di cui al PO FESR 2014/2020. Al nastro di partenza stanno arrivando altri lavori anche in parte finanziati con nostri fondi e con i risparmi su precedenti opere, penso per esempio a una serie di interventi per il rifacimento degli ambienti igienico sanitari in un notevole numero di alloggi popolari, all’adeguamento per i soggetti diversamente abili, ma non meno rilevanti sono i progetti ammessi all’accesso ai finanziamenti PNRR”.“ Pienamente rispettati – aggiunge il Direttore Generale e Dirigente dell’Area Gestione Patrimonio ing.

Eugenio Sardo – i principi di economicità, efficacia, tempestività, correttezza, libera concorrenza, non discriminazione, trasparenza, proporzionalità, pubblicità, rotazione degli inviti e degli affidamenti, di tutela dell’effettiva possibilità di partecipazione delle micro, piccole e medie imprese. Sono state sei le offerte pervenute dalle imprese, per i lavori di rifacimento energetico della nostra sede, iscritte presso l’albo telematico di questo Istituto nella sezione “AZIENDE ESECUTRICI DI LAVORI PUBBLICI”, reso pubblico nella piattaforma telematica di negoziazione raggiungibile all’indirizzohttps://iacptrapani.acquistitelematici.it/elenco; L’appalto è stato aggiudicato secondo il criterio del prezzo più basso ai sensi dell’art.

36 comma 9 bis del D.lgs 50/2016”.

In evidenza