Torna in campo la Pallacanestro Trapani, chiamata al miracolo contro la capolista Tortona

Redazione Prima Pagina Trapani
Redazione Prima Pagina Trapani
30 Gennaio 2021 17:19
Torna in campo la Pallacanestro Trapani, chiamata al miracolo contro la capolista Tortona

Questa mattina la 2B Control Trapani effettuerà un allenamento di rifinitura al Pala Ferraris di Casale Monferrato in vista della partita di domani contro la Bertram Tortona (Pala Oltrepò, ore 18.00), gara valida per la sedicesima giornata (terza di ritorno) del campionato di Serie A2 Old Wild West - Girone verde. Nel pomeriggio di oggi squadra e staff si dirigeranno verso Tortona. Secondo le disposizioni dell’ultimo DPCM ed in ottemperanza al protocollo sanitario, l’intero “team squadra” si è sottoposto a tampone antigenico che è risultato per tutti negativo. Partita a porte chiuse.

Di seguito la lista dei giocatori a disposizione di coach Daniele Parente: Tommy Pianegonda, Salvatore Basciano, Luciano Tartamella, Hugo Erkmaa, Bogdan Milojevic, Andrea Renzi, Marco Mollura, Shonn Miller, Matteo Palermo, La Marshall Corbett.

Arbitri: TERRANOVA FRANCESCO di FERRARA (FE), DEL GRECO STEFANO di VERONA (VR), MORASSUTTI ALBERTO di GRADISCA D'ISONZO (GO)

Questo il commento di coach Daniele Parente in vista del match di domenica: “Contro Casale abbiamo sempre rincorso, a metà partita avevamo fato 0/9 da 3 punti e questo ci ha innervositi molto. Nel finale siamo stati bravi a tornare sul -3 ma abbiamo forzato 2 conclusioni. Ci sono mancati i dettagli. Contro Tortona dovremo disputare la partita perfetta ed avere voglia di confrontarci con la prima della classe che finora è stata semplicemente perfetta”.

Note: Curtis Nwohuocha e Gabriele Spizzichini continueranno il percorso di recupero dai rispettivi infortuni a Ribera presso il centro fisioterapico di Rino Barbiera, responsabile dell’area sanitaria della Pallacanestro Trapani. Emmanuel Adeola, quasi pronto al rientro in gruppo, è rimasto a Trapani e riprenderà l’attività assieme allo staff del settore giovanile.

Media: Diretta streaming su LNP TV. Diretta radiofonica su Radio 102 (102 Mhz), Aggiornamenti a fine quarto e durante la gara sulla pagina Facebook ufficiale https://www.facebook.com/PallTrapani e sull’account Twitter ufficiale https://twitter.com/PallacanestroTP.

I numeri di Tortona La Bertram in estate ha costruito un team che ambisce legittimamente al grande salto. In panchina un autentico fuoriclasse, quel coach Marco Ramondino che ha sin da subito trovato prima gli equilibri propri del suo sistema, fatto di gioco controllato, ferocia difensiva e minuziosa organizzazione tattica che, appunto, da sempre costituiscono il suo credo. L’imbattibilità da inizio stagione non ha bisogno certo di commenti, gli obiettivi ovviamente sono consoni al valore del roster a disposizione, e si traducono in un solo modo: “piano di sopra”.

Ecco i singoli. L’ala è lo statunitense Jamarr Rodez Sanders (1988) che è un pretoriano di Ramondino ai cui ordini è già stato nel 2013/2014 con Veroli e nel 2017/2018 con Casale Monferrato, oltre la scorsa stagione proprio con la Bertam. Ha anche fatto ottime cose a livello superiore, sia nel biennio (2014-2016) con Trento che in Bundesliga (Telekom Bonn), maturando esperienza anche nelle coppe europee. È un esterno eclettico e dal grande impatto fisico che può giocare tutti i ruoli sul perimetro e, dato non trascurabile, ha impatto in entrambe le metà campo.

Insomma, talento ed atletismo non mancano, e per lui non solo punti ma anche grande contributo a rimbalzo e nei rifornimenti per i compagni, che depongono per le sue qualità di giocatore di sistema. I suoi numeri: 10.9 p.ti (54% da due), 5.9 rimbalzi e 3.2 assist a match. Da oltre l’arco dei 6.75 conclude con il 31% su più di 5 tentativi ad uscita. Sul perimetro c’è anche Lorenzo Ambrosin (1997) che, dopo esser stato pescato nell’estate del 2017 in serie C da Agrigento, all’ombra della valle dei templi ha letteralmente scalato le gerarchie della Lega ed, oltre ad assicurare un buon apporto offensivo, garantisce una decisiva mano sia a rimbalzo che in difesa.

La doppia cifra di media è ormai una consuetudine, e dalla distanza, specialità che usa tanto (oltre 6 conclusioni per gara), è davvero mortifero con il 36% in stagione. Per il resto 13.7 p.ti (46% da due), 2.8 falli subiti, 2.8 rimbalzi ad allacciata di scarpe. Può portare anche palla. Duttile. Poi troviamo il regista Riccardo Tavernelli (1991) che garantisce sempre un livello di playmaking coi fiocchi. Molto abile in 1c1 (non a caso storicamente si procura tanti falli che tramuta efficacemente in lunetta) e nel rifornire di assist i compagni (sempre tanti assist per lui in carriera).

Prezioso poi il suo contributo a rimbalzo (dato il ruolo), mentre il tiro dal campo lo premia a giorni alterni (45% da due), soprattutto da tre (33% da tre), dove alle volte non è premiato dalle percentuali. Le sue cifre: 5.8 p.ti, 3 falli subiti, 3.4 rimbalzi e 2.5 assist. Poi c’è l’ala argentina Agustin Fabi (1991), che a Reggio Calabria ed in parte Latina ha fatto grandi cose. È un atleta tatticamente versatile e non facile da leggere per le difese avversarie, poiché giostra indifferentemente tra il ruolo di “3” e quello di “4”, colpendo con le sue doti di tiratore e passatore sopraffino.

Le sue indubbie capacità difensive ed il consueto apporto a tutto campo si traducono sul parquet a suon di prestazioni che non sempre finiscono nei tabellini. Il tiro da tre è la sua specialità, e lo usa più del tiro dalla media (36% dai 6.75 su 5 tentativi per volta). Finora va a referto con 11.6 p.ti (54% da due), 2 falli subiti, 2.5 rimbalzi e 1.6 assist a match. L’ala-pivot del 1996 Luca Severini è arrivato “in corsa” da Treviso nella passata stagione. Decisivo, con rimbalzi (6.1 finora) e visione di gioco da esterno.

Tira tanto dalla distanza (e molto bene, con il 46%), per “aprire” il campo, ed in area colorata usa più la sua tecnica che le spallate. Aggiunge 7.8 p.ti (43% da due) ed un orribile 50% ai liberi, pur su pochi tentativi poiché attaccare il ferro non è nelle sue corde. Nel pitturato, sia “quattro” che “cinque”, l’ex Agrigento e Rieti Jalen Cannon (1993) che ormai da anni viaggia a ritmi da MVP. I centimetri non sono tanti ma sopperisce con una disarmante forza fisica, garantendo al proprio staff tecnico una versatilità e duttilità che si rivelano davvero preziose nello scacchiere tattico.

Può mettere a referto il “ventello” (con percentuali da due sopra il 60%) e sfiora la doppia cifra di media a rimbalzo (9.3 finora per lui). La conoscenza del gioco lo porta ad essere anche un importante supporto per i compagni (buon assistman), risultando al contempo pericoloso in post basso, con capacità di subire diversi falli (3.3 a match). Non solo muscoli in sostanza, ma anche buonissima tecnica individuale. Ogni tanto ci prova anche dai 6.75, con alterne fortune (11% al momento). A referto con 14.5 p.ti di media.

Troviamo poi l’ala Giulio Gazzotti (1991) che, dopo tanti anni al piano di sopra con Pesaro e Cremona, ha chiuso la scorsa stagione in A2 con la casacca di Udine. Finora 4.9 p.ti, 4.9 rimbalzi ed un migliorabile 30% dalla distanza. Molto pericoloso come lungo atipico, il classico “4” versatile in grado di “aprire” il campo col tiro da fuori. Non ama giocare nel traffico. Top scorer (un po’ a sorpresa) della squadra è il playmaker Bruno Mascolo (1996) che, nonostante la giovane età, vanta già diverse esperienze che pesano (Torino, Agrigento, Latina, Siena, Napoli e Jesi).

Ruolo ed incidenza a referto da americano, con falli subiti, rimbalzi e tiro da tre ben sopra media! Gli assist se li porta poi da casa. Per lui 14.8 p.ti, 5.3 falli subiti, 4.5 rimbalzi e 3.8 assist per partita. Sublime il 47% dai 6.75, unico neo le troppe perse, quasi 3 di media. Qualità, aggressività ed intensità di gioco! Apporto a tutto campo per lui. Infine la promettente guardia del 2000 Matteo Graziani (il tiro da tre la specialità della casa) e l’interessante prospetto italo-ghanese del 2001 Samuel Sackey hanno finora giocato poco e reso di conseguenza, restando un po’ ai margini delle rotazioni.

- comunicato stampa Pall. Trapani

In evidenza