Strutture abbandonate in città, quale futuro?

Riflessione a cura di una giovane studentessa del "Rosina Salvo"

Redazione Prima Pagina Trapani
Redazione Prima Pagina Trapani
27 Giugno 2021 14:15
Strutture abbandonate in città, quale futuro?

Prima di descrivere le strutture di varia tipologia abbandonate e fatiscenti a Trapani e nelle vicinanze, volevo precisare che questo triste fenomeno non è solo trapanese o siciliano, ma riguarda purtroppo tutta l’Italia, tuttavia mi limiterò nell’esposizione a quei luoghi/strutture un po' più conosciute da noi Trapanesi.

Incomincio dal CASTELLO MEDIEVALE DELLA COLOMBAIA costruito su un’isoletta al porto di Trapani, risalente addirittura, alcuni dicono, al III sec A.C.; fortezza e difesa della città e successivamente carcere, oggi, nonostante un recente intervento di manutenzione, rimane fatiscente , non accessibile al pubblico e in attesa che venga completamente restaurato e aperto ai visitatori.

Altro edificio storico al momento anch’esso fatiscente e abbandonato è il Palazzo Lucatelli nel centro storico di Trapani, risalente al XV sec e utilizzato come Ospedale di Trapani fino al 1968; da anni e anni si parla di recuperarlo per costruire un’eventuale biblioteca o spazio sportivo , sala concerto…

Un luogo invece restaurato negli anni scorsi, ma oggi non completamente utilizzato come si dovrebbe o potrebbe, è l’antica piazza del Mercato del Pesce a Trapani(“a chiazza”). Fino a 20 anni fa era adibito al Mercato del Pesce e non solo, era un punto di incontro dei cittadini trapanesi; oggi viene utilizzata saltuariamente per piccole fiere, eventi e manifestazioni ,mentre, secondo me, rispettando le regole, potrebbe nuovamente essere destinata, nei giorni feriali, al commercio dei nostri vari prodotti tipici e tra i primi i prodotti ittici.

Risale ad un tempo più recente l’ex Mattatoio di Trapani, una grande struttura con grandi spazi, anch’esso oggi abbandonato a se stesso, soggetto a crolli e danni continui; da anni ormai si parla di un progetto di recupero che dovrebbe trasformarlo in centro di laboratori, esposizioni, ma anche di accoglienza per studenti e stranieri.

Parlando di opere di tipo sportivo, abbiamo la Palestra di via Convento S.F.sco di Paola nel comune di Trapani, situata alla spalle della caserma Giannettino, palestra da anni iniziata e mai ultimata spendendo inutilmente tanto denaro.

Spostandoci poi sul territorio adiacente a Trapani, prendo in considerazione l’ex azienda ospedaliera Rocco La Russa situata tra Erice e Valderice, un’immensa struttura immersa in una grande pineta destinata in precedenza alla cura delle persone con problemi respiratori e ormai invece da decenni in stato di abbandono e degrado; anche per essa si parla da anni di un recupero, o come struttura sanitaria o con altra finalità.

Spero che al più presto su tutti questi luoghi da me descritti si intervenga, facendo in modo che essi possano rinascere con usi diversi e con benefici per tutti noi giovani, e non solo, trapanesi.

Delia Cisarò 2^ I

In evidenza