Pallacanestro Trapani dal cuore grandissimo, Piacenza crolla 86-82

Altri due punti per i granata

Emanuele
Emanuele Barbara
07 Febbraio 2021 13:49
Pallacanestro Trapani dal cuore grandissimo, Piacenza crolla 86-82

La Pallacanestro Trapani torna in campo dopo la grande vittoria di Tortona. Contro Piacenza finisce 86-82 per i ragazzi di Parente, che ottengono così la seconda vittoria consecutiva. Quintetto granata formato da Erkmaa, Corbett, Miller, Palermo e Renzi. Piacenza risponde con Mcduffie, Formenti, Cesana, Carberry e Molinari. Primo periodo caratterizzato da un sostanziale equilibrio con le due formazioni che si rincorrono. Solo nel finale, anche grazie al buon impatto del rientrante Nwohuocha, Trapani riesce a piazzare un mini allungo che le consente di terminare sul 23-18 il primo periodo.

I granata appaiono ringalluzziti e la buona circolazione della palla agevola la finalizzazione. Secondo periodo a trazione granata per lunghi tratti: capitan Renzi incontenibile segna due triple consecutive che valgono il +12 ed il timeout di Salieri. Piacenza non molla e si affida a Tommaso Guariglia, autentico dominatore sotto canestro. Mollura si innervosisce e si fa fischiare terzo e quarto fallo, quest'ultimo tecnico: 40-35 al 18'. Due lampi di Corbett spingono i padroni di casa che all'intervallo conducono 45-39 con 17 punti già messi a referto da Andrea Renzi.

Per gli ospiti, 10 di Guariglia che raccoglie anche 5 rimbalzi offensivi. Ben 9 palle perse per la 2B Control contro le 6 dell'Assigeco.

Alla ripresa del gioco, Trapani prova a scappare con Miller, Corbett e due bombe di un superbo Renzi: 59-45 al 25' per i ragazzi di Daniele Parente. Nel loro miglior momento, i padroni di casa subiscono però la rimonta degli emiliani, bravi a non scomporsi: due bombe di Mcduffie valgono il 59-55 al 26'. Dopo il timeout, tornano in campo Mollura e Nwohuocha e Trapani ricomincia a macinare. Le due bombe di un illuminato Palermo e la difesa riportano subito i granata a +12. Al 30', 69-57 Trapani. L'ultimo periodo di gioco vede un Mcduffie scatenato: un parziale di 12-4 riporta Piacenza prepotentemente in partita sul 73-69 al 33'.

Miller segna una tripla importante ma i granata perdono Mollura, addirittura espulso. Cesana segna il 76-74 che fa tremare Trapani ma ancora una volta ci pensa Andrea Renzi: la sua tripla ed il successivo 3/3 ai liberi spingono Trapani 82-74 con 3 minuti da giocare. L'ennesimo contro parziale della gara riporta gli ospiti a -2 sull'84-82 ad un minuto dalla fine. Mcduffie perde la palla del pareggio, Trapani segna due punti a venti secondi dalla fine ma gli arbitri non convalidano tra le proteste feroci dei padroni di casa.

Nella successiva azione, Nwohuocha recupera palla, subisce fallo e dalla lunetta non sbaglia. Trapani si impone 86-82 e finalmente vede con ottimismo al futuro.

Pallacanestro Trapani - UCC Assigeco Piacenza 86-82 (23-18/45-39/69-57)

Trapani: Basciano n.e., Renzi 29, Erkmaa 2, Tartamella 0, Miller 17, Adeola 0, Mollura 7, Corbett 15, Pianegonda 0, Palermo 8, Nwohuocha 8, Milojevic 0. Allenatore Daniele Parente.

Piacenza: Mcduffie 21, Voltolini n.e., Poggi 5, Molinaro 4, Formenti 4, Gajic 2, Guariglia 16, Massone 1, Carberry 12, Cesana 17. Allenatore Stefano Salieri.

Note: partita a porte chiuse.

In evidenza