Meeting giornalismo scolastico: rimborso mai arrivato

Vani i tentativi di qualsiasi contatto con l’organizzazione dopo l’annullamento dell’evento nel marzo 2020

Redazione Prima Pagina Trapani
Redazione Prima Pagina Trapani
24 Novembre 2021 16:08
Meeting giornalismo scolastico: rimborso mai arrivato

Un rimborso che sembra vanificato quello dovuto ad undici ragazzi e due professoresse dell’Istituto scolastico “Rosina Salvo” di Trapani che nel marzo 2020 avrebbero dovuto partecipare ad un meeting di due giorni a Viterbo poi annullato per via dell'emergenza SARS-CoV-2. I tentativi di contattare l’organizzazione sono andati tutti a vuoto.

Durante il 2019-2020, gli undici ragazzi e due professoresse della sezione economico-sociale dell’Istituto trapanese effettuarono un pagamento di 145 euro a testa, per due giorni di vitto e alloggio, per recarsi a Viterbo al fine di ritirare “l’Oscar del giornalismo scolastico”, vinto dall’Istituto. Purtroppo il meeting fu annullato e posticipato a data da destinarsi, a causa del problema mondiale che ha invaso le nostre vite e soprattutto la nostra quotidianità: la pandemia del Covid-19. I genitori di alcuni alunni (in particolare quelli che avevano terminato il loro ciclo di studi presso la stessa Scuola secondaria di secondo grado) richiesero un rimborso senza trovare alcuna risposta dall’ente organizzatore.

Le due docenti, tentarono più volte di contattare sia l'associazione organizzatrice del meeting, sia il suo presidente che i suoi collaboratori. Il tutto però senza ricevere alcuna risposta sia alle numerose telefonate effettuate, sia ai messaggi whatsapp (la cui doppia spunta dimostrava la consegna degli stessi messaggi ma non la loro lettura da parte del destinatario). Situazione piuttosto bizzarra poiché nell'estate 2021 sul sito dell'associazione venva comunicato lo svolgimento di un futuro meeting nella primavera dell'anno 2022, e si annunciava che chi non avesse riconfermato la partecipazione, avrebbe potuto richiedere il rimborso.

Bisogna però puntualizzare che per ben 13 anni i meeting vennero svolti a Chianciano; poi l'organizzazione decise di svolgerli a Pescara; in questi eventi l’organizzazione si era dimostrata sempre seria ospitando secondo modalità concordate le scolaresche aderenti al progetto. “L’organizzazione si è sempre dimostrata affidabile e non mi spiego tali avvenimenti”. Così affermato da una delle due professoresse.

Per il 2020, per cause sconosciute, la sede prevista per l’evento era stata invece trasferita a Viterbo. Qualche mese prima dell’evento, proprio nel mese di marzo del 2020 in concomitanza con la sopraggiunta emergenza covid-19, agli studenti e alle professoresse fu comunicato l’annullamento dell’evento; da allora l’organizzazione non si fece più sentire e né –come suddetto- rispose più alle richieste di rimborso. Gli organizzatori sembrano scomparsi nel nulla, da un giorno all'altro.

“Siamo profondamente deluse e amareggiate, i nostri genitori e le nostre insegnanti – dichiarano le alunne D.C e M.B. che nel 2020 frequentavano la I classe dell’Istituto- hanno cercato ripetutamente di contattare gli organizzatori del meeting senza alcuna risposta, questo periodo di attesa illimitato ha suscitato in noi parecchia irritazione”

Ancora oggi, quasi quotidianamente studenti, ed ex studenti, dell’Istituto “Rosina Salvo”, professoresse e genitori, stanno cercando di contattare le altre scuole italiane, studenti e insegnanti, che avevano aderito al Meeting di Viterbo del 2020, al fine di sapere se anche loro hanno vissuto la stessa disavventura. Contemporaneamente si confida in un contatto dalla parte dell' organizzazione al fine di ricevere chiarimenti in merito alla questione.

La redazione “Occhio di Falco” dell’Istituto “Rosina Salvo” di Trapani   

In evidenza