Mazara, progetto “Fratelli di Sport” per l’inclusione

Redazione Prima Pagina Trapani
Redazione Prima Pagina Trapani
28 Maggio 2019 13:24
Mazara, progetto “Fratelli di Sport” per l’inclusione

Nell’ambito dell’iniziativa “Casa della Comunità Speranza in Festa”, che nello scorso week end ha aperto le porte del Centro di via dei Pescatori  per una serie di attività di inclusione, l’assessore comunale allo Sport Vito Billardello ha partecipato alla manifestazione del progetto “Fratelli di Sport”,  finanziato dal Coni ed attuato con varie attività sportive da una serie di associazioni coordinate dal presidente dell’associazione Only Happy Antony Ferro insieme alla Casa della Comunità Speranza.

Il progetto ha l’obiettivo di integrare bambini e giovani di ogni nazionalità ed estrazione sociale nel nome dello sport, attraverso varie discipline, anche e soprattutto sport minori. “Plaudo all’iniziativa della Casa della Comunità Speranza,  di Antony Ferro e di tutta la rete di associazioni – ha detto l’assessore comunale allo Sport Vito Billardello -  che lavorano ogni giorno con passione per far vivere ai ragazzi del nostro territorio, a prescindere dalla provenienza geografica o sociale,  momenti di spensieratezza ed inclusione attraverso lo sport.

Ringrazio  per questa bella occasione anche la delegata provinciale del Coni Elena Avellone per il contributo e l’attenzione alla Città di Mazara del Vallo che il Coni nazionale sta dimostrando con i fatti”.. Al termine dell’incontro, gli organizzatori hanno donato una targa al Comune in ricordo della giornata. La Festa della Casa della Comunità Speranza è poi proseguita con giochi e i laboratori di "Casa di Toy" per bambini da 0 a 6 anni, il laboratorio di manipolazione e riciclo creativo di "Creativi.Lab", lezioni di danza con il ballerino Amir Boubaker, la mostra fotografica "Mazara.

Punti di vista" a cura di Danilo Pecoraro, cena interculturale e spettacolo. Per maggiori info sull’iniziativa è possibile consultare la pagina Fb della Casa della Comunità Speranza.

In evidenza