Marsala, liberato il motopesca “Nuova Maria Lucia” sequestrato dalle autorità tunisine

Redazione Prima Pagina Trapani
Redazione Prima Pagina Trapani
31 Luglio 2020 09:37
Marsala, liberato il motopesca “Nuova Maria Lucia” sequestrato dalle autorità tunisine

La vicenda ha inizio lo scorso 23 luglio quando il motopesca “Nuova Maria Lucia” era stato bloccato dalle autorità marittime tunisine in quanto accusato di pescare in acque territoriali e non in acque internazionali. Il peschereccio era stato immediatamente sequestrato insieme ai suoi pescatori tra cui l'armatore Giuseppe Michele Fumusa. Dopo una serie di contatti intrapresi dall'avvocato Massimiliano Tranchida legale dell'armatore e dal console italiano a tunisi insieme alla Farnesina ed al Comando Generale della Capitaneria di Roma, il peschereccio intorno alle ore 18 di ieri 30 luglio è stato liberato dalle autorità tunisine ed arriverà verso le ore 14 di oggi al porto di Trapani e non di Marsala così come stabilito dalle autorità giudiziarie. Principale soluzione per il rilascio del motopesca, è stata quella di pagare una multa di 30 mila dinari che convertiti sarebbero circa 9 mila euro. redazione

In evidenza