Attacco alla CGIL, solidarietà dal Sindaco Tranchida e dall'Anpi Trapani

Le parole di Aldo Virzì, Presidente Provinciale dell'Anpi, e del primo cittadino di Trapani dopo i fatti di ieri.

Redazione Prima Pagina Trapani
Redazione Prima Pagina Trapani
10 Ottobre 2021 13:41
Attacco alla CGIL, solidarietà dal Sindaco Tranchida e dall'Anpi Trapani

«Quanto accaduto a Roma, quanto da tempo sta succedendo nel Paese è di una gravità inaudita.

Dobbiamo essere chiari: c'è un fascismo di ritorno che non può essere tollerato, neanche se si nasconde dietro le assurde motivazioni dei vaccini e del greenpass.

Alla CGIL nazionale e locale la nostra più totale solidarietà. Raccogliendo il loro invito domani mattina, con la nostra bandiera, quella dei partigiani, saremo presenti per presidiare la sede della CGIL. Infine un appello a tutte le forze democratiche, non è il momento delle divisioni ma di unirsi in una lotta comune contro i fascisti, i loro accoliti e chi direttamente o indirettamente li sostiene».

Queste le parole di Aldo Virzì – il Presidente Provinciale dell’Anpi – a cui si uniscono quelle inviate dal Sindaco di Trapani Giacomo Tranchida.

«La democrazia si fonda sul rispetto delle regole e delle altrui opinioni che, anche se non condivise, non debbono mai sfociare in atti di violenza per essere affermate. 

La libertà personale, anche in materia di salute e scelte di vita mai deve intaccare la libertà degli altri ed oltremodo metterne a rischio anche la sicurezza sanitaria. 

La battaglia contro il Covid ci ha insegnato ad essere uniti anche nelle diversità delle opinioni politiche e delle rispettive formazioni culturali, individuando nel virus il nemico da abbattere a tutela della salute di tutti. 

Non possiamo pertanto non condannare quanto accaduto a livello nazionale nei confronti di una sede sindacale, CGIL in particolare, che assieme alla tutela dei lavoratori e non da sola, si preoccupa responsabilmente della tutela della salute di tutti. 

Solidarietà alla CGIL ed a tutto il mondo sindacale e datoriale oggetto di attacchi e violenze, che prima ancora di tutelare l’interesse delle proprie e particolari rappresentanze, insieme al governo fanno fronte unitario nelle azioni per la tutela di un bene comune quale la salute rappresenta e per tutti».

- Comunicato Stampa

In evidenza