Zona arancione, c'è anche Misiliscemi (finalmente): scuole chiuse

La sospensione delle attività didattiche in presenza partiranno lunedì 17 gennaio.

Redazione Prima Pagina Trapani
Redazione Prima Pagina Trapani
15 Gennaio 2022 11:49
Zona arancione, c'è anche Misiliscemi (finalmente): scuole chiuse

Come chiarito dai contatti e dalla corrispondenza intercorsa tra questo Comune e l’Asp, i dati relativi al Comune di Trapani che hanno determinato la istituzione della c.d. Zona Arancione, comprendono la popolazione del nuovo Comune di Misiliscemi come esplicitamente relazionato dal Dipartimento di Prevenzione Asp Tp con la nota prot. 0005443 del 14/01/22 che così recita: "In riferimento e ad integrazione della nota prot. 5042 del 13.01.2022 concernente la relazione tecnico-sanitaria di accompagnamento alle singole proposte di protocollo contenitivo per i comuni della Provincia di Trapani, si precisa che tra i Comuni presi in considerazione, va ricompreso il Comune di Misiliscemi, di recente istituzione”, e con la nota prot.

0005499 del 14/01/2022 della Direzione Generale Asp ove si precisa ancora che “nella rilevazione dei dati epidemiologici effettuata dal Dipartimento di Prevenzione ed inviata al D.A.S.O.E. gli abitanti del nuovo Comune di Misiliscemi sono stati inclusi nel territorio del Comune di Trapani”.

In esecuzione delle disposizioni in materia, lo scrivente Commissario Straordinario del Comune di Misiliscemi, ha nella serata di ieri, chiesto con nota prot. 04 del 14/01/2022 all’ASP di Trapani, parere in ordine all’adozione di una Ordinanza di sospensione delle attività didattiche in presenza nelle scuole di ogni ordine e grado del Comune di Misiliscemi, con conseguente adozione della DAD, secondo i protocolli in vigore per un periodo di 10 giorni decorrenti dal 17 gennaio 2022.Si attende per oggi il parere obbligatorio e vincolante dell’Asp, che consentirà la emissione dell’ordinanza Commissariale di sospensione delle attività didattiche in presenza da Lunedì 17 c.m. 

Si coglie l’occasione per ringraziare il Commissario Asp dott. Paolo Zappalà ed il Dipartimento di Prevenzione, per l’attenzione dimostrata nei confronti di questo Comune.

In evidenza