Valderice, approvato il Piano di Utilizzo del Demanio Marittimo

Una progettualità tanto attesa, necessaria e indispensabile per l'utilizzo del litorale costiero

Redazione Prima Pagina Trapani
Redazione Prima Pagina Trapani
22 Aprile 2022 10:37
Valderice, approvato il Piano di Utilizzo del Demanio Marittimo

"La mia amministrazione continua a dare attuazione concreta al programma politico e amministrativo, intendiamo rispondere sempre con i fatti e meno con le parole!

Dopo un lungo lavoro ed un impegno costante e puntuale, il Comune di Valderice si è dotato di uno degli strumenti di pianificazione e di sviluppo del nostro territorio, più importanti e determinanti.

E' stato approvato in Consiglio Comunale, all' unanimità, il P.U.D.M (Piano di Utilizzo del Demanio Marittimo).

Un' importante progettualità tanto attesa, indispensabile e necessaria per l'utilizzo dell'intero litorale costiero, che mira a regolamentare gli interventi pubblici e privati, volti allo sviluppo turistico/ricettivo su apposite aree demaniali.

Una vera occasione che i privati aspettavano ormai da diversi anni, per dare seguito agli investimenti che intendono porre in essere, e per valorizzare la nostra costa che, da Bonagia si estende fino a Rio Forgia.

Con orgoglio adesso, possiamo affermare che abbiamo raggiunto un altro importante obiettivo del programma politico e amministrativo, che mira alla crescita e alla rivalutazione complessiva del nostro litorale.

È stato un grande lavoro di squadra, dei tecnici incaricati e degli uffici comunali, che grazie alla loro professionalità, all' amore e alla determinazione dimostrata sono riusciti a tradurre fattivamente le indicazioni che la mia Amministrazione aveva posto e le priorità che aveva designato.

Un grazie a tutti i consiglieri che hanno approvato il progetto del PUDM che rappresenta cosi oggi una realtà importante.

Noi continueremo a lavorare non solo per programmare il futuro, ma per realizzare nel più breve tempo le tante opere che daranno sviluppo economico e sociale al nostro paese".

NOTA STAMPA

In evidenza