Trapani, in arrivo nuova task force di vaccinatori

Per tutto il territorio siciliano arriveranno ben 1350 nuovi professionisti della sanità. L'annuncio di Musumeci

Claudia
Claudia Parrinello
11 Aprile 2021 11:08
Trapani, in arrivo nuova task force di vaccinatori

In Sicilia la campagna di vaccinazione prosegue senza sosta. Dopo la notizia dell’apertura delle prenotazioni anche per gli over 65 e il no stop degli hub vaccinali, aperti anche a pasqua e pasquetta, adesso si punta ad avere altro personale sanitario da coinvolgere per la somministrazione dei vaccini. La richiesta è stata avanzata proprio dal presidente Nello Musumeci al generale Francesco Figliuolo in occasione della visita nell'Isola del commissario per l'emergenza, lo scorso 27 marzo ed è stata soddisfatta in poco tempo. 

Infatti, per implementare la campagna vaccinale anti-Covid, in Sicilia arriveranno ulteriori 1350 professionisti della sanità. Il nuovo personale verrà impiegato in tutti gli hub e nei centri vaccinali già esistenti nell'Isola, ma anche in quelli (una ventina) che apriranno entro aprile e che Musumeci ha voluto affidare ancora alla Protezione civile regionale.

A Trapani arriveranno 101 nuovi vaccinatori. Significativo l'arruolamento di sanitari per i territori e le aziende ospedaliere di Palermo, Catania e Messina, dove arriveranno rispettivamente 362, 333 e 172 unità. Saranno 158 i nuovi vaccinatori destinati all'area di Siracusa, 76 a Caltanissetta, 54 ad Agrigento, 49 per i centri vaccinali di Enna e 45 per quelli della provincia di Ragusa. «Ringrazio il commissario Figliuolo che, da uomo del fare, resosi conto personalmente delle capacità logistiche che abbiamo messo in campo - ha commentato il governatore - ha dato seguito alle nostre segnalazioni in pochi giorni. È proprio il fattore tempo a fare la differenza in questa partita difficile, in cui nessuno si sta risparmiando. Anche ieri, giovedì, infatti, abbiamo effettuato circa 20mila iniezioni e con questa nuova dotazione di personale potremo davvero imprimere un'accelerazione significativa».

In evidenza