"Trapani Green", 3.000 nuovi alberi per la città

«Primo passo per il miglioramento della vivibilità urbana», dichiarano Tranchida e l'Assessore Pellegrino.

Redazione Prima Pagina Trapani
Redazione Prima Pagina Trapani
14 Settembre 2021 11:55

La Città di Trapani risulta inserita all’interno del “Programma sperimentale di interventi per l’adattamento ai cambiamenti climatici in ambito urbano” destinataria di un importo di €. 475.940.

In riferimento a questo Bando del Ministero per la Transizione Ecologica, l’Amministrazione Tranchida ha messo a punto un programma d’interventi tenendo conto prevalentemente delle tipologie green e grey ammesse a finanziamento.In particolare si è scelto di perseguire interventi distribuiti in quasi tutto il tessuto urbano, attraverso il potenziamento degli spazi verdi, delle alberature stradali e l’ombreggiamento di alcuni spazi adibiti a posteggio. Gli interventi previsti riguardano:1. Opere green, blue e grey all'interno del plesso scolastico Umberto di Savoia sito in via Fardella;2.

Realizzazione di 9 arboreti con l'impianto di 900 alberi in via Rosario Livatino, viale Mauro Rostagno, viale Marche, via Emilia Romagna, via Senatore G. D'Alì, via Clio, via Abruzzo, via Baldassare Sardo e via Giove;3. Realizzazione di barriere alberate per complessivi 500ml con specie arboree a portamento colonnare intorno ai due alboreti di viale Marche e via Senatore G. D'Alì nonché nell'area dell'autoparco comunale;4. Integrazione di piante in spazi verdi e piccoli giardini, nei quali sussistono vuoti con l’implementazione degli alberi esistenti con 60 nuove piantumazioni in 5 diverse aree tra cui le ville di viale Marche e viale Umbria;5.

Integrazione di piante arboree nella Villa Margherita e nella Villa Pepoli con l’implementamento degli alberi esistenti;6. Ombreggiamento di aree a parcheggio mediante impianto di 400 alberi compatibili, previa dismissione della pavimentazione esistente, presso Piazza Vittime della Motonave Maria Stella, Piazza Jolanda, Piazza Scarlatti, Piazza Sant'Agostino, Via Virgilio, Piazza Martiri d'Ungheria, Piazza 21 Aprile, via Ruggero Leoncavallo, via Francesco De Stefano, via Villa Rosina, Autoparco Comunale;7.

Impianto di nuove alberature in strade prive e quindi assolate e che si prestano per nuovi spazi da rinverdire con 600 nuovi alberi in corso Italia, via dei Grandi Eventi, via Michele Amari;8. Integrazione delle alberature stradali esistenti con impianto di nuovi alberi implementando gli alberi esistenti e risarcendo anche i vuoti con 300 nuove piante in via Fardella, corso Piersanti Mattarella, via Marsala, via Virgilio, via Isola Zavorra;9. Forestazione periurbana con l’intento di assicurare alla città e ai suoi abitanti un esempio significativo di foresta mediterranea termo-xerofila, oggi rinvenibile in poche aree del Trapanese, presso via Tosto De Caro e via Giacomo Lo Verde;10.

Opere grey (918mq) e green in Piazza Vittorio Emanuele per la realizzazione di un unico grande sistema urbano che coniughi le esigenze funzionali (parcheggio in prevalenza) con le necessità di godimento per il tempo libero e le esigenze ecologico-ambientali per complessivi 72 nuovi alberi;11. Opere grey (3000mq) e green in Viale Duca d’Aosta ed opere green in Piazza Generale Scio per la realizzazione di un sistema urbano che coniughi le esigenze funzionali (aree e dehor destinati alla somministrazione di alimenti e bevande in prevalenza) con le esigenze del godimento per il tempo libero e della capacità drenante del suolo.

Complessivamente, verranno messi a dimora 23 nuovi alberi.Nell'ambito del medesimo progetto, non mancheranno le attività di sensibilizzazione in ambito scolastico di studenti e relative famiglie mediante attività complementari a quelle didattiche curriculari della scuola dell’infanzia e primaria.Gli effetti ambientali degli interventi di mitigazione programmati vengono stimati a breve, medio e lungo termine e interesseranno complessivamente una superficie estesa per circa 150.000mq, con l’impianto di circa 3.000 alberi, la realizzazione di 500mq di tetti verdi e di 150mq di verde verticale, la realizzazione di 500ml di barriere arboree lineari e perimetrali, la rimozione di circa 3500mq di superficie pavimentata e l’ombreggiamento - attraverso l’impianto di alberi compatibili - di una superficie cementata, adibita a parcheggio, di oltre di 92.000 mq.«Riteniamo che la realizzazione di queste opere possa rappresentare l’avvio di un percorso virtuoso per una Trapani sempre più green, con una serie di benefici che interventi come la riqualificazione di strade, piazze e spazi verdi porteranno senz'altro in città - dichiarano il Sindaco Tranchida e l'Assessore Pellegrino -.

La realizzazione di arboreti a forte connotazione mediterranea, quindi autosufficienti e fruibili dalla cittadinanza per il tempo libero, costituisce un primo passo per il miglioramento della vivibilità urbana in tutto il territorio al fine di assicurare il necessario benessere fisico e psichico dei cittadini di tutte le età e condizioni sociali. Ringraziamo il prof. Raimondo per la preziosa consulenza tecnica a supporto così come le associazioni Planta, Erythros ed altre per le attività di stimolo e collaborazione assicurate in questi anni.

Per altri versi, l'Ass. La Porta di concerto con l'Ass. Safina stanno avviando un'intesa con la Trapani Servizi per il potenziamento dei servizi di manutenzione straordinaria del verde cittadino.

In evidenza