Torna l’appuntamento con “la Mela di AISM”nelle maggiori piazze della Provincia di Trapani

Redazione Prima Pagina Trapani
Redazione Prima Pagina Trapani
30 Settembre 2020 14:02
Torna l’appuntamento con “la Mela di AISM”nelle maggiori piazze della Provincia di Trapani

Anche quest'anno torna l'appuntamento con "la mela di Aism", una mela per la lotta alla sclerosi multipla.  Una  malattia del sistema nervoso centrale, cronica, imprevedibile e spesso invalidante, che colpisce principalmente i giovani, di cui non si conoscono ancora le cause e per la quale non esiste ancora la cura definitiva. Da venerdì 2 a domenica 4 ottobre – giornata del Dono Day - “La Mela di AISM” sarà presente in piazza e in ogni comune della Provincia grazie a tutti i volontari che si stanno già impegnando nella prevendita.  Presso la sezione provinciale AISM di Trapani, è già possibile prenotare un sacchetto da 1,8 kg di gustose mele rosse, verdi e gialle a fronte di una donazione minima di 9 euro.

L’iniziativa di sensibilizzazione e di raccolti fondi di AISM andrà a sostere la ricerca scientifica sulla sclerosi multipla e a garantire e potenziare i servizi destinati alle persone con SM, la maggior parte delle quali sono giovani tra i 20 e 40 anni. E’ possibile prenotare il proprio sacchetto di mele chiamando i numeri di sezione 331-1722305/06, scrivendo ad aismtrapani@aism.it e contattandoci sulle nostra pagine Facebook e Instagram.  Per tutti coloro che volessero contribuire alla nostra causa è inoltre possibile aderire all’iniziativa “Adotta un cartone” che permetterà ad ognuno di distribuire i sacchietti di mele tra amici, parenti e colleghi coinvolgendo quante più persone possibili in questa occasione di solidarietà. La Mela di AISM è un’iniziativa promossa dall’ Associazione Italiana Sclerosi  Multipla e si svolge sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica. I numeri. In Italia, ogni anno, 3.400 persone vengono colpite dalla sclerosi multipla.

Una nuova  diagnosi ogni 3 ore. Delle 126 mila persone con SM, il 10% sono bambini; e il 50% sono giovani sotto i 40 anni. E’ la seconda causa di disabilità nei giovani dopo gli incidenti stradali. L’Italia è il paese a rischio medio-alto di sclerosi multipla: è di oltre 5 miliardi di euro l’anno il costo sociale medio  della malattia. E’ una grande emergenza sanitaria e sociale. La sclerosi multipla e il COVID-19.  In questo difficile 2020, per garantire risposte, informazioni e immediato supporto, AISM ha   potenziato il Numero Verde 800 803 028, gestendo ben cinque volte maggiori rispetto a quelle dello scorso anno.

L’associazione ha attivato indagini per conoscere l’impatto dell’epidemia sulle persone con SM, utili per attivare servizi in risposta all’emergenza.  Per il ritiro del farmaco ed evitare allepersone con SM l’interruzione della terapia, AISM ha attivato una collaborazione con Angeli in Moto in quasi tutte le regioni italiane.  Sul fronte della ricerca AISM ha lanciato con la Società Italiana di Neurologia (SIN) un programma di raccolta dati sui casi Covid-19 e SM; ha creato la piattaforma MuSC-19 con la collaborazione dell’Università di Genova, per derivare informazioni epidemiologiche utili per le scelte di sanità pubblica.      

In evidenza