Scuole aperte nel trapanese ma pochi studenti in classe

Tante classi vuote per ribellione ma da domani, entrando in zona arancione, si ricomincerà in DAD.

Maria Chiara
Maria Chiara Conticello
14 Gennaio 2022 12:32
Scuole aperte nel trapanese ma pochi studenti in classe

Il ritorno a scuola dopo le vacanze di Natale non è andato per il meglio. I Comuni, seppur limitrofi, hanno affrontato la questione delle riaperture in maniera diversa: c’è chi ha previsto la sanificazione per due giorni, chi ha previsto la chiusura - trasformatasi successivamente in DAD – e chi ha ordinato la riapertura, tra cui Erice.

Ma ad Erice, nelle scuole, tutto tace. Non perché nessuno si lamenta, ma al contrario: nelle classi, infatti, non si è presentato quasi nessuno. Da più Istituti Comprensivi arriva la notizia della presenza di tre o quattro bambini per classe. I genitori, quindi, non ci stanno e ieri hanno deciso di far assentare i propri figli.

E poi si presenta un’altra situazione, a Erice: quella degli studenti degli Istituti Superiori.

Tanti ragazzi, infatti, hanno deciso ieri di non presentarsi in classe.

«La nostra – ha dichiarato una studentessa del quinto anno superiore – è quasi una ribellione. Ci rendiamo conto, però, che se la situazione non cambia non abbiamo via di scampo: dobbiamo scegliere di andare a scuola nonostante il rischio».

Ribellione nata soprattutto dalla situazione, totalmente opposta, di Trapani, dove il ritorno tra i banchi è stato posticipato.

«Viene quasi da pensare – continua la giovane – che ad Erice non c’è virus, mentre a Trapani sì. Tutto ciò è una perdita di tempo, soprattutto per chi a giugno dovrà affrontare gli esami di maturità. Ci mettono in situazioni poco gestibili e questo, purtroppo, si riversa su di noi e soprattutto sul nostro andamento scolastico».

In evidenza