Pallacanestro Trapani, Udine si aggiudica anche gara 2. Termina 65 a 58

Adesso la serie si sposta a Trapani. Venerdì pomeriggio al PalaConad si giocherà gara 3

Redazione Prima Pagina Trapani
Redazione Prima Pagina Trapani
25 Maggio 2021 21:34
Pallacanestro Trapani, Udine si aggiudica anche gara 2. Termina 65 a 58

La Pallacanestro Trapani perde gara due dei quarti di finale playoff del tabellone oro. Il finale dice 65 a 58 per Udine al termine di una partita brutta dal punto di vista tecnico ma molto intensa. Una gara in equilibrio per larghi tratti dell’incontro e decisa soltanto dal canestro di Mian a diciassette secondi dal termine. La formazione trapanese, nel terzo quarto, era riuscita a rimontare uno svantaggio in doppia cifra ma, nelle battute finali, la Apu Udine è arrivata più fresca ed è stata più lucida. La serie adesso si sposta a Trapani dove, venerdì alle 18 al PalaConad, si giocherà gara tre.

Parziali: (20-17; 41-31; 50-47; 65-58).

Apu Old Wild West Udine: Antonutti 12 (3/6, 1/2), Johnson 9 (0/4, 3/10), Foulland 9 (4/6), Giuri 7 (1/4, 1/4), Mian 6 (2/3, 0/5), Italiano 6 (2/3, 0/4), Schina 5 (1/2 da tre), Nobile 5 (1/3, 1/1), Deangeli 4 (1/1 da tre), Pellegrino 2 (1/3), Mobio ne, Agbara ne.

Allenatore: Matteo Boniciolli.

2B Control Trapani: Corbett 12 (1/4, 2/9), Miller 12 (4/10, 1/3), Spizzichini 9 (4/6, 0/3), Palermo 8 (4/6, 0/4), Renzi 7 (1/6, 1/2), Mollura 6 (0/2, 1/4), Erkmaa 3 (1/2 da tre), Milojevic 1 (0/3), Pianegonda, Tartamella, Basciano.

Allenatore: Daniele Parente.

Arbitri: Maschio, Dionisi, Yang Yao.

Note: Gara a porte chiuse. 

Cronaca:

1° QUARTO: Coach Parente schiera il quintetto formato da Palermo, Corbett, Spizzichini, Miller e Renzi. Boniciolli risponde con Giuri, Deangeli, Johnson, Antonutti e Foulland. La gara inizia con una tripla di Johnson, mentre Trapani risponde con il gancio sinistro di Renzi. Foulland si appende al ferro, Deangeli realizza una nuova tripla, mentre Spizzichini è preciso da sotto (4’ 8-4). Foulland va a segno da sotto con sei punti intervallati da una tripla di Renzi. Miller realizza un gioco da tre punti, mentre Spizzichini riporta Trapani sul meno 2 (7’ 14-12). Palermo pareggia le ostilità, ma Giuri e Johnson dall’arco 6,75 realizzano due canestri importanti, che portano Parente al time-out (9’ 20-14). Erkmaa dalla lunga distanza è preciso ed il quarto termina 20-17.

2° QUARTO: La gara riprende con un gioco da tre punti di Mian, mentre Palermo da sotto corregge il tiro di Spizzichini. Pellegrino riporta Udine sul più 6, Miller sfrutta la sua verticalità dall’area, ma dall’angolo Antonutti è preciso (14’ 27-21). Corbett dalla lunetta si sblocca, al contrario di Deangeli che fa uno su due. Ancora Corbett con uno step-back trova la via del canestro, Antonutti dalla lunetta è preciso e coach Boniciolli chiama un minuto di sospensione (16’ 29-25). Johnson allunga con un canestro da tre punti, ma Corbett fa due su due dalla lunetta, così come Giuri, Mollura e Antonutti. Schina realizza la tripla che porta il vantaggio di Udine in doppia cifra, costringendo coach Parente al time-out (19’ 39-29). Schina fa due su due ai liberi, mentre Miller inchioda una pesante schiacciata, che chiude il quarto sul 41 a 31.

3° QUARTO: Dopo la pausa lunga, Palermo dalla media è preciso, così come Antonutti dalla lunga distanza. Miller in allontanamento e Renzi con i due liberi riportano Trapani sul meno 7. I granata cercano di aumentare l’intensità difensiva, Spizzichini realizza un importante gioco da tre punti, mentre Miller con una tripla completa la rimonta trapanese (25’ 44-43). Corbett realizza la bomba del primo vantaggio granata, con coach Boniciolli che chiama un minuto di sospensione, dopo un parziale 3-15 (26’ 44-46). Italiano dalla lunetta impatta il punteggio, mentre Nobile riporta Udine avanti. Nel finale del quarto, Italiano e Milojevic chiudono la frazione sul punteggio di 50 a 47.

4° QUARTO: Nobile senza difficoltà realizza una tripla, mentre dal post Italiano porta Parente al time-out (31’ 55-47). Mollura prima fa uno su due dalla lunetta e poi mette a segno la bomba del meno 4. Giuri realizza un canestro, subendo anche il fallo, mentre Antonutti porta Udine sul più 8. Corbett mette la tripla che tiene viva Trapani (38’ 59-54), mentre Palermo realizza il canestro del meno 3 granata. Mian a diciassette secondi dal post è preciso, con coach Parente costretto al time-out (61-56). Trapani sbaglia con Corbett e la girandola finale dei tiri liberi chiude la partita sul punteggio di 65 a 58.

In evidenza