Napola, installato un defibrillatore accanto la Parrocchia

La donazione è stata possibile grazie al ricavato per la vendita del libro sulla storia di Napola

Maria Chiara
Maria Chiara Conticello
08 Maggio 2021 12:29
Napola, installato un defibrillatore accanto la Parrocchia

Si è appena conclusa l’installazione di un defibrillatore nella frazione di Napola che andrà, così, ad aggiungersi ad altri due defibrillatori presenti nel paese e donati da diverse associazioni.

Tutto ciò è stato possibile grazie al ricavato per la vendita del libro La storia di Napola – scritto da cui si evincono tutte le curiosità sulla frazione, la sua storia iniziale e il racconto di noti personaggi napolesi, disponibile presso la Biblioteca Fardelliana di Trapani – scritto da Antonio Montanti.

L’obiettivo dell’installazione è stato quello di rendere la piccola frazione di Napola sempre più cardio protetta. Ed è proprio con questo obiettivo che il defibrillatore, semiautomatico e dotato di gps, è stato collocato sulla facciata esterna della chiesa “Sacro Cuore” e, tra i tanti, ha visto la partecipazione dei due parroci Don Paolo Gucciardo e Don Antonino Catalano.

Con l’installazione, però, si è resa necessaria la formazione ad un corso di BLSD – in collaborazione con il responsabile ed istruttore Tony Alestra del Centro Soccorso Emergency – a cui hanno partecipato venti persone tra operatori pastorali, titolari di attività commerciali ubicate vicino la Parrocchia ed istruttori di alcune realtà sportive della frazione.

«Voglio ringraziare - ha dichiarato Don Antonino Catalano - quanti hanno contribuito all'acquisto di questo defibrillatore. Tramite la vostra generosità avete contribuito a rendere questa porzione di territorio dotata di uno strumento salvavita. Questo gesto rende la nostra comunità coesa e attenta alle esigenze della persona, perché essere cristiani significa vivere nel concreto della quotidianità il comandamento dell'Amore»

In evidenza