Meme, una moda senza tempo

I Meme fanno ormai parte della vita quotidiana e non esiste persona al mondo che non ne conosca almeno uno.

Simone
Simone Crapanzano
03 Aprile 2021 13:58
Meme, una moda senza tempo

Il fenomeno dei Meme sta diventando qualcosa che sempre di più si diffonde nel mondo digitale, soprattutto in quello dei giovani.

Non esiste persona che, sfogliando i post sulle varie piattaforme social, non si sia imbattuto in qualcuno di questi video e immagini divertenti che, quasi sempre, strappano una risata a chi li legge.

Bisogna chiarire però cos'è un Meme, infatti è un'idea, uno stile o un'azione nel tempo che ha la forma di un'immagine, una GIF o un video che si diffonde via Internet diventando virale.

Poco importa si debba chiamare tra "il meme" o "la meme", anche qui c'è una diatriba tra l'uso del maschile o del femminile come nel caso siciliano tra arancino e arancina, la cosa più importante è che siano fatti bene e facciano ridere, e in questo periodo non guasterebbe.

Che piacciano o meno, i meme stanno entrando sempre più nella quotidianità, alcuni pensano possano essere ritenute come una sorta di opere d'arte, con tanto di diritti d'autore, perché trasmettono agli altri dei messaggi che la persona pensa e vuole comunicare a tutti in maniera non verbale.

Anche se possono essere considerati come "foto immortali", il 2019 è stato un periodo difficile per i meme per i quali si temeva che venissero banditi oppure limitati da una riforma dell'Unione Europea a causa di presunte violazioni del copyright.

Tuttavia la riforma europea sul copyright ha spiegato che i meme non avrebbero subìto alcuna limitazione, facendo tirare un sospiro di sollievo a tutti i mematori, o creatori dei meme, e amanti delle vignette virtuali.

Oggi i meme rappresentano, oltre che l'ironia, anche una fonte di guadagno per tante persone che gestisco una pagine Facebook, Instagram e Twitter e che si occupano di creare queste immagini e vendere i propri merchandising, basati sugli stessi meme, ai followers.

Oltre al guadagno, per fortuna, c'è chi con i meme fa beneficenza per i più bisognosi, l'esempio è quello del senatore statunitense Bernie Sanders.

Il meme in questione, infatti, lo rappresenta seduto su una sedia, con dei guanti particolari, durante l'Inauguration Day del presidente Biden.

L'immagine ha fatto subito il giro del mondo diventando virale e raccogliendo circa 1,8 milioni di dollari che Sanders ha donato alle persone più bisognose del Vermont.

Chissà poi cosa riserverà il futuro ai meme, se si evolveranno con le nuove tecnologie che verranno create oppure finiranno nel dimenticatoio perché hanno smesso di fare ridere l'intera umanità.

Simone Crapanzano

In evidenza
Ti potrebbe interessare