Marsala, Rottamazione cartelle multe e imposte locali, Sturiano scrive all’assessore Licari e al dirigente Finanze

Redazione Prima Pagina Trapani
Redazione Prima Pagina Trapani
28 Maggio 2019 16:52
Marsala, Rottamazione cartelle multe e imposte locali, Sturiano scrive all’assessore Licari e al dirigente Finanze

Il presidente del Consiglio comunale di Marsala, Enzo Sturiano, ha scritto una nota all’Assessore comunale alle Finanze, Agostino Licari, e al dirigente comunale Settore Finanze, Filippo Angileri, per chiedere la predisposizione di una delibera di adesione del Comune di Marsala al Condono Imposte Locali previsto all’art.15 del Decreto Legge n.34 del 30 aprile scorso. Ecco quanto scritto da Sturiano: “In data 30-04-2019, il Governo Conte ha approvato il D.L. n. 34/2019, il cosiddetto Decreto Crescita, che ha previsto all’art.

15 l’estensione della definizione agevolata delle entrate regionali e degli Enti Locali. Il Decreto prevede la possibilità di rottamare le cartelle di ingiunzione di pagamento relative alle imposte locali notificate ai contribuenti tra il 2000 e il 2017. L’adesione al condono esonera i contribuenti dal pagamento delle sanzioni e degli interessi relativi alle imposte IMU – TASI – TARI – TOSAP  e alle multe per violazione al Codice della Strada. Gli Enti che vogliono aderire al condono devono emettere entro 60 giorni dall’entrata in vigore del “Decreto Crescita” una delibera di Consiglio Comunale che stabilisca per quali entrate fiscali intendono procedere alla rottamazione, fino a quali anni consentirla, in che modo il debitore dovrà manifestare la volontà di avvalersi della rottamazione, ed ancora entro quale termine sarà tenuto ad inviare la relativa domanda e il numero di rate con relative scadenze. Considerato quindi che si paga solo il dovuto senza sanzioni e interessi, rappresenta un’occasione per tanti cittadini che si sono trovati o si trovano in difficoltà economiche di regolarizzare la propria posizione debitoria. Considerato anche che la delibera di adesione deve essere approvata entro il 30 giugno, con la presente si invitano gli intestatari a voler predisporre con la massima urgenza delibera di adesione da trasmettere al Consiglio Comunale per l’approvazione”.

Francesco Mezzapelle

In evidenza