Derubò due turisti americani di tutti i loro averi, arrestato dai carabinieri

Redazione Prima Pagina Trapani
Redazione Prima Pagina Trapani
15 Febbraio 2019 12:07
Derubò due turisti americani di tutti i loro averi, arrestato dai carabinieri

Era la fine di maggio 2018, quando una coppia di turisti americani - in vacanza nella provincia trapanese - si presentava presso gli uffici della Stazione Carabinieri di Marsala per denunciare di essere stati derubati di tutti i loro averi. I due statunitensi, di ritorno da una passeggiata per le vie del centro di Marsala, trovarono la loro automobile, presa a noleggio per l’occasione e parcheggiata in zona Porta Nuova, con un vetro in frantumi e completamente svaligiata. Dall’interno del veicolo furono asportati i loro documenti personali, una carta di credito, un portafogli, un tablet e tutti gli indumenti presenti sui sedili posteriori, oltre ad un paio di occhiali ed a diversi monili.

Immediatamente i Carabinieri della Stazione di Marsala, diretta dal Maresciallo Maggiore Gaspare Paladino, iniziarono le indagini al fine di risalire all’ignoto malfattore, autore del furto aggravato. Così, dopo aver acquisito e visionato le telecamere comunali installate all’altezza di Piazza della Vittoria, grazie alla conoscenza del territorio e dei vari soggetti di interesse operativo, i militari dell’Arma riuscirono ad identificare in ANGILERI Ignazio, pregiudicato marsalese classe ’82, l’uomo che in jeans e T-shirt fu sorpreso dalle immagini di videosorveglianza a rovistare all’interno dell’autovettura utilizzata dai due turisti.

Inoltre, a seguito di una perquisizione presso l’abitazione del giovane, furono trovati e sequestrati gli indumenti utilizzati dallo stesso durante la consumazione del furto. Ma non è tutto: i Carabinieri di Marsala - infatti - controllando un mercatino dell’usato del territorio,  sono riusciti ad accertare che l’ANGILERI - il giorno successivo al furto - consegnò in conto vendita al citato esercizio commerciale, il tablet e gli occhiali sottratti dalla vettura dei due turisti. Pertanto, condividendo appieno le risultanze investigative ottenute dai militari dell’Arma e valutata la sussistenza di concrete esigenze cautelari, il giudice lylibetano ha emesso - nella giornata di mercoledì - un’ordinanza di applicazione della misura cautelare degli arresti domiciliari a carico di Ignazio ANGILERI.

Una volta individuato, lo stesso è stato dichiarato in stato di arresto e condotto presso la caserma “Silvio Mirarchi” di Marsala per espletare le formalità di rito, al termine delle quali è stato tradotto e ristretto presso la sua abitazione. Comunicato Stampa

In evidenza