Cinema e Serie Tv, giovani sempre più lontani dalla televisione?

Nuova riflessione a cura degli studenti del "Rosina Salvo"

Redazione Prima Pagina Trapani
Redazione Prima Pagina Trapani
05 Giugno 2021 08:19
Cinema e Serie Tv, giovani sempre più lontani dalla televisione?

Con l’attuale crescente diffusione delle piattaforme streaming, quali netflix, disney plus, prime video e infinity, i giovani si stanno allontanando sempre di più dalla televisione. A causa di ciò si è andato a perdere quell’insieme di emozioni che si provano nell’attesa che il nostro programma televisivo preferito venga trasmesso in tv. Ormai, infatti, grazie all’uso di piattaforme streaming, non siamo più ostacolati da determinati orari, ma abbiamo a disposizione un intero catalogo di film e serie tv da poter vedere in qualsiasi momento.

Al giorno d’oggi, a causa della pandemia globale, anche il mondo del cinema è stato danneggiato e si trova in una posizione svantaggiosa. Non ha subito soltanto perdite dal punto di vista cinematografico, in quanto il rilascio di molti film è stato e continua ad essere posticipato, ma anche dal punto di vista economico, in conseguenza alla chiusura delle sale cinematografiche.

Ma fortunatamente in alcune zone del mondo la situazione sta migliorando, infatti molte sale sono state riaperte. Un esempio è quello della Cina, dove “Avatar” è tornato sul grande schermo e, in soli due giorni di proiezione, è tornato ad essere il film con il maggior incasso di sempre, superando “Avengers endgame”. Va specificato che quest’ultimo, in circa tre mesi, ha incassato quello che “Avatar” ha raggiunto in più di un decennio, in quello che è stato un anno storico e indimenticabile per gli incassi cinematografici globali.

Anche nell'ambito delle serie tv sono state riscontrate delle difficoltà in questo particolare periodo. Alcuni attori e attrici sono risultati positivi, il numero degli episodi è stato ridotto e la mancanza di attrezzature di sicurezza sanitaria hanno influenzato la produzione di diversi programmi televisivi, che è stata sospesa.

Alcune serie tv, con lo scopo di sensibilizzare il pubblico, hanno mostrato il modo in cui la pandemia ha stravolto la vita quotidiana e lavorativa delle persone. Tra queste, “Grey’s Anatomy” e “The good doctor” hanno trattato nello specifico la complessa e ardua situazione che hanno dovuto affrontare gli ospedali, mentre serie come “This is us” hanno riportato il punto di vista della gente comune.

I film e le serie tv hanno rappresentato qualcosa che va oltre il semplice intrattenimento. Infatti in esse abbiamo trovato una via di fuga dove rifugiarci per staccare e mettere momentaneamente da parte tutte le problematiche causate dalla pandemia, ma anche un’opportunità per immergersi in nuovi universi da esplorare, dove è possibile identificarsi in determinati personaggi, conoscerli episodio dopo episodio ed instaurare con loro una relazione parasociale.

In conclusione possiamo affermare che il più delle volte i films o le serie televisive svolgono una funzione importante in quanto ci aiutano ad affrontare i propri problemi, ci portano a riflettere su determinati temi e ci accompagnano nella vita quotidiana rendendo quei momenti di pausa o di relax travolgenti e indimenticabili.

Miriam Poma e Irene Strazzera 3^ A

In evidenza