Vela e inclusione, a Trapani la seconda tappa classe paralimpica Hansa 303

Pronte quattordici imbarcazioni idonee l'attività sportiva per disabili.

Redazione Prima Pagina Trapani
Redazione Prima Pagina Trapani
18 Marzo 2022 10:31
Vela e inclusione, a Trapani la seconda tappa classe paralimpica Hansa 303

Una storia di sport, di inclusione e di abbattimento dei muri è quella che sta portando avanti la sezione trapanese della Lega Navale Italiana. A Trapani, infatti, domenica 20 marzo, si terrà la seconda tappa del campionato interzonale Sicilia/Calabria, dedicato alla classe paralimpica Hansa 303. Disabili di ogni età parteciperanno quindi a questo importante appuntamento sportivo e di integrazione. Le imbarcazioni, infatti, permettono di fare veleggiare coloro i quali riportano delle disabilità agli arti, inferiori o superiori.

Un evento reso possibile grazie alla fattiva collaborazione della sezione di Trapani della Lega Navale Italiana con quella di Palermo che sarà presente con il suo presidente Beppe Tisci, oltre che con la Fiv e alla Italian Hansa Class, rappresentata dal presidente nazionale Carmelo Forastieri.

DICHIARAZIONI

Nicola Di Vita (presidente Lega Navale Italiana sezione di Trapani): «Saranno presenti quattordici imbarcazioni idonee per l’attività sportiva per disabili. Vogliamo assolutamente promuovere ed incrementare questi tipi di impegni negli anni prossimi. Abbiamo già acquistato dei pontili, delle attrezzature e delle imbarcazioni idonee, proprio per agevolare la fruizione di queste barche da parte dei disabili. Inoltre, abbiamo già chiesto all’Autorità di sistema portuale di ottenere uno specchio acqueo in ampliamento alla nostra concessione per poter installare questi pontili e le attrezzature inerenti, relativamente a questa attività che vogliamo assolutamente incrementare. Siamo contenti di aver avuto la possibilità di organizzare questa regata».

PROGRAMMA

ORE 12 segnale di avviso prima prova

ORE 14:30 ultimo segnale di avviso

A seguire premiazioni

In evidenza