Trapani, la città si rifà il look grazie al Progetto "Trap"

Il progetto, presentato ieri a Palazzo D'Alì, vedrà la realizzazione di opere murali in cinque zone della città.

Maria Chiara
Maria Chiara Conticello
23 Settembre 2021 01:02
Trapani, la città si rifà il look grazie al Progetto

Sostenere i quattro comuni siciliani che hanno deciso di candidarsi a Capitale della Cultura. È questo l'obiettivo di Trap, l'iniziativa finanziata con le restituzioni dei deputati del Movimento 5 Stelle, che permetterà alla città di Trapani - insieme a quella di Scicli, Modica e Palma di Montechiaro - di rifarsi il look.

Diversi artisti, tutti famosi a livello mondiale, nei prossimi mesi si metteranno infatti a lavoro in cinque diverse zone della città, cercando di trasmettere la propria cultura e la propria arte.

Si partirà da Via Libica e dai prospetti del Cimitero Comunale per finire, poi, al Quartiere Fontanelle - con un occhio speciale al campo Roberto Sorrentino - e al Rione San Giuliano.

«Trap - ha dichiarato il curatore Vincenzo Cascone - è un progetto pilota e sarà solo il primo dei tanti in questa città, così ricca di storia, miti e di elementi semplici a cui ci siamo ispirati».

La presentazione del progetto, avvenuta ieri a Palazzo D'Alì, si è poi conclusa con la donazione al Comune dei 25mila euro da parte dell’Associazione Movimento 5 Stelle Sicilia e dell'Associazione Culturale Pandora.

«Questo progetto - ha dichiarato Stefania Campo, Presidente dell'Associazione M5S - è stato presentato dopo tanto lavoro e vale la pena ringraziare chiunque abbia creduto in questa iniziativa e chi ci ha consigliato. Adesso, quindi, gli artisti possono iniziare a lavorare».

In evidenza