Trapani, approvato tra le polemiche il rendiconto finanziario 2019

Non sono mancati gli scontri tra maggioranza ed opposizione.

Emanuele
Emanuele Barbara
22 Aprile 2021 22:34
Trapani, approvato tra le polemiche il rendiconto finanziario 2019

Il Consiglio Comunale di Trapani ha approvato il rendiconto finanziario 2019. La proposta di deliberazione n. 894 inscritta al punto 7 all'ordine del giorno è stata approvata dall'Aula di Palazzo Cavarretta non senza polemiche. Favorevoli, oltre al Presidente del Consiglio Giuseppe Guaiana, anche i consiglieri La Porta, Greco, Bianco, Spada, Toscano, Virzì, Mazzeo, Genco, Tranchida, Peralta, Vassallo, Guaiana, Passalacqua e Patti. Astenuto il consigliere Daidone. Hanno votato contro l'atto i consiglieri Lipari, La Barbera e Garuccio.

Assenti, al momento del voto, i consiglieri Gianformaggio, Mangano, Ferrante, Trapani e Cavallino. Sono stati dunque 15 i voti favorevoli. Non sono mancati i momenti di tensione: dopo un duro scontro con la Presidenza, il consigliere Ferrante ha abbandonato volutamente i lavori contestando, a suo dire, la mancanza di democrazia dopo aver richiesto, senza esito positivo, la presenza dei presidenti delle società partecipate del Comune. Anche le consigliere Trapani e Cavallino hanno lasciato i lavori.

Per il Comune di Trapani, come sottolineato dall'assessore Bongiovanni, si tratta di un passo in avanti fondamentale, seppur con un ritardo considerevole. Entro il 30 Aprile bisognerà approvare anche il bilancio consolidato, motivo per cui per il Consiglio Comunale si prevede una fine del mese molto intensa.

In evidenza