Pallacanestro Trapani sprecona, l’Orlandina si impone in rimonta 83-87

Redazione Prima Pagina Trapani
Redazione Prima Pagina Trapani
27 Dicembre 2020 21:01
Pallacanestro Trapani sprecona, l’Orlandina si impone in rimonta 83-87

Dopo l'importantissima vittoria di Biella, la 2B Control Trapani torna in campo tra le mura amiche contro l'Orlandina Basket. Ancora emergenza per coach Parente: out per inibizione Matteo Palermo, fuori per infortunio Pianegonda. Il derby di Sicilia vede i ragazzi di coach Parente crollare nel finale, cedendo 83-87.

Granata in campo con Renzi, Spizzichini, Erkmaa, Miller e Corbett. Capo d'Orlando risponde con Taflaj, Floyd, Laganà, Johnson e Fall. Partono decisamente meglio i granata che sfruttano la mano calda di Miller e Spizzichini e dopo 6 minuti conducono 14-9. Trapani appare pimpante anche dalla lunga distanza e Sodini chiama immediatamente time-out strigliando i suoi, decisamente passivi in difesa. Dalla sospensione viene fuori un'Orlandina molto diversa: un parziale di 12-0 targato Johnson, Fall, Laganà e Gay spinge gli ospiti al primo allungo sul 14-21.

Trapani trema quando Renzi si fa male alla caviglia ed è costretto a lasciare il campo per qualche minuto. Corbett ed ancora una volta Basciano riportano i granata a contatto al primo mini riposo sul 22-24. Nel secondo periodo i ragazzi di Parente continuano a subire troppo Fall a rimbalzo d'attacco (ben 10 nei primi 20 minuti per il team messinese) con gli ospiti che provano ancora a mettere la freccia grazie a 5 punti consecutivi di Laganà e Johnson. Tanti minuti per Moretti e rientro sul parquet di Floyd, limitato dai falli, subito abile a segnarne 6 in fila.

Ci pensa capitan Renzi a riportare Trapani in vantaggio ad un minuto dal termine. Moretti segna il definitivo 39-38 con cui le squadre rientrano negli spogliatoi. Corbett e Laganà i migliori realizzatori.

Terzo periodo che vede i granata partire molto forti grazie ad uno Spizzichini ispiratissimo autore di 6 punti consecutivi che valgono il 52-46 di metà terzo quarto. Timeout Sodini, Orlandina in affanno. Trapani accelera e le triple di Corbett ed Erkmaa valgono il 58-49  del 28'. Laganà tiene in piedi Capo d'Orlando ma è Trapani a doversi mangiare le mani per non aver allungato più di quanto sia riuscita a fare realmente. Al 30', 62-57 per i granata. Moretti e Johnson rispondono alla tripla di Corbett e tengono Capo a contatto.

Trapani è brava a sfruttare i tiri dalla lunetta ed a 6' dal termine conduce 71-63. Erkmaa segna una tripla importantissima e Sodini ferma il gioco a 5' dalla fine sul 74-65 Trapani. Una grossa ingenuità di Miller, cui viene fischiato un giusto fallo tecnico, rilancia Capo d'Orlando.  Floyd segna 11 punti in fila, Johnson la pareggia: 78-78 con 2:29 da giocare. Trapani  si spegne, Floyd porta in vantaggio gli ospiti a due minuti dalle fine sul 78-80 con un parziale di 15-2. Mollura pareggia dalla lunetta con un minuto da giocare.

La tripla di un Floyd stellare spezza definitivamente le gambe alla 2B Control. Finisce 83-87, con i granata che subiscono 30 mortiferi punti nell'ultimo quarto.

2B Control Pallacanestro Trapani – Orlandina Basket 83-87 (22-24/39-38/62-57)

Trapani: Basciano 3, Renzi 11, Piarchak n.e., Spizzichini 16, Erkmaa 10, Tartamella n.e., Miller 13, Adeola 0, Lamia n.e., Mollura 7, Corbett 17, Nwohuocha 6. Allenatore Daniele Parente.

Orlandina: Ravì n.e., Taflaj 3, Gay 6, Floyd 22, Laganà 17, Johnson 24, Del Debbio 0, Triassi 0, Fall 8, Dore n.e., Moretti 7, Klanskis n.e.. Allenatore Marco Sodini.

Note: partita a porte chiuse.

In evidenza