I giovani cercano i propri spazi. A Trapani nasce uno skatepark "fai da te"

Ulisse Infranca, promotore dell'iniziativa, ci ha raccontato meglio il progetto che si intende realizzare.

Simone
Simone Crapanzano
17 Luglio 2021 12:37
I giovani cercano i propri spazi. A Trapani nasce uno skatepark

I giovani trapanesi continuano ad appropriarsi dei propri spazi in città.

Un gruppo di skater ha, infatti, costruito uno skatepark "fai da te", realizzato in legno, nel piazzale Giovanni Paolo II, conosciuto più comunemente come il "terminal degli autobus".

Ulisse Infranca, promotore dell'iniziativa, ci ha raccontato meglio il progetto che si intende realizzare.

Come è nata l’idea?

L’idea è nata dal sogno utopico di uno skatepark nella nostra città che gli skater trapanesi, da generazioni, hanno sempre sognato e tanto desiderato, me compreso.

Da cinque anni lotto e affronto il continuo disinteresse delle amministrazioni nei confronti di questo sport olimpico.

Secondo l’amministrazione, infatti, avremmo dovuto attendere diversi anni per poter praticare questo sport.

I ragazzi, invece, hanno il bisogno di praticarlo subito per sfogo o per allenamento dalla routine quotidiana.

Per realizzare questo progetto ho iniziato a raggruppare più ragazzi possibili di tutta la città, ragazzi pieni di sogni e con grandi iniziative, perché l’Unione fa la forza ed è stato così !

Era anche l’unica maniera per poter effettuare una riconquista di spazio urbano abbandonato e riqualificarlo come centro di incontro sociale per tutti i ragazzi della città.

C’è da dire che la classica scelta del locale la sera non è roba per tutti e molti ragazzi della città si ritrovano col dire che “a Trapani non c’è niente” 

Ebbene creiamo noi questo “qualcosa”, basta lamentarsi, non aspettiamoci le cose dagli altri.

Il momento perfetto per agire è sempre ora!

Cosa avete in mente di costruire in futuro?

L’area che abbiamo scelto è perfetta per ospitare un vero e proprio skatepark serio. 

Ed è proprio quello che stiamo cercando di fare, creando lentamente un luogo dove poter praticare questo sport olimpionico in modo serio. 

Dopo decenni di ritrovi in strada con tutti gli incidenti e le conseguenze che può portare,

stiamo creando uno skatepark studiato nei minimi dettagli dagli skater per gli skater ! 

Quanti fondi vi servono? 

Per ora abbiamo agito con tutto ciò che possiamo, di tasca nostra.

Più fondi avremo e migliore sarà il risultato.

Per ora stiamo progettando meglio lo skatepark per arrivare a una cifra dettagliata per acquistare i materiali.

Volete un sostegno dell’amministrazione?

Come sostegno principale che chiediamo all’amministrazione, nel nostro caso, sarebbe una corretta illuminazione di tutta l’area dello skatepark.

Vuoi lanciare un invito ai cittadini di Trapani?

Invito i cittadini ad aiutarci nel nostro progetto, in maniera concreta, tramite la raccolta monetaria che stiamo facendo per acquistare materiali e realizzare il miglior skatepark pubblico possibile per la nostra città.

Facciamo la raccolta sia personalmente che online, tramite il money box paypal che abbiamo realizzato appositamente 

Money box:

https://paypal.me/pools/c/8B8OvGV7i

Invito invece tutti i ragazzi nuovi a rispettare il nostro progetto e a supportarci. 

Lo skatepark è pubblico ed è sempre accessibile a qualsiasi orario, essendo lontano dalle abitazioni non reca fastidio a nessuno. 

Chiediamo di non danneggiare lo skatepark e di leggere il regolamento, attaccato al park, per utilizzare lo skatepark in maniera corretta senza farsi del male.

In evidenza