Favignana, l’ex Stabilimento Florio verrà riqualificato

Ci vorranno 5 milioni di euro per completare il restauro ed il riadattamento funzionale

Pietro
Pietro Vultaggio
02 Dicembre 2021 13:37
Favignana, l’ex Stabilimento Florio verrà riqualificato

Un intervento da 4.995.000 di euro inserito nel ‘Patto per il Sud’ che riguarderà uno dei simboli della capacità industriale della famiglia Florio, baluardo di una Sicilia autentica, orgogliosa e laboriosa. A darne notizia è l’assessore ai Beni Culturali della Regione Sicilia, Alberto Samonà. Gli interventi riguarderanno il restauro di circa 15.000 mq tra superfici coperte e scoperte nella parte nord-ovest dell’ex impianto. I lavori, che saranno realizzati attraverso la Soprintendenza dei Beni Culturali di Trapani, rivestono grandissima importanza perché consentono di mettere in sicurezza, recuperare funzionalmente e creare spazi esperienziali e laboratoriali nonché di recupero del patrimonio etno-antropologico.

“Il recupero dell’ex Stabilimento Florio, non solo come spazio museale ma come centro propulsore di attività culturali di ricerca e formazione sui temi del mare e dell’identità mediterranea - dichiara Francesco Forgione, sindaco di Favignana - è un elemento molto importante per la riqualificazione dell’offerta turistico-culturale e il complessivo rilancio dell’isola. Il nostro obiettivo è destagionalizzare e riuscire a far vivere lo stabilimento tutto l’anno e non solo nel periodo estivo.

Siamo pronti a collaborare al massimo con l’Assessorato e la Soprintendenza. Adesso aspettiamo solo l’avvio dei lavori”.

In evidenza