"Cinestate '21", domani l'ultimo appuntamento al Chiostro di San Domenico

Tra gli ospiti anche il giornalista Marco Bova e il fotoreporter Francesco Bellina.

Redazione Prima Pagina Trapani
Redazione Prima Pagina Trapani
05 Settembre 2021 17:57

Lunedì 6 settembre alle ore 21, presso il Chiostro di San Domenico, verrà proiettato il docufilm Ciapani – Trapani senza marketing. L’appuntamento di chiusura della rassegna “Cinestate ’21 – Raccontiamo il Belpaese”, organizzata dall'associazione Trapani per il Futuro, avrà come ospiti il giornalista e videomaker Marco Bova e il fotoreporter Francesco Bellina, rispettivamente regista e responsabile della fotografia. Gli ospiti interverranno nel corso della serata guidando il pubblico nella visione del lungometraggio, tramite una presentazione iniziale del film e un dibattito dopo la proiezione. 

Il docufilm è stato prodotto dall’associazione Vurria con il contributo dell’associazione Saman, fondata dal giornalista Mauro Rostagno. Con la regia di Marco Bova, la fotografia di Francesco Bellina e il montaggio di Marco Fato, Ciapani racconta attraverso la voce narrante di Fabrizio Ferracane – candidato come miglior attore protagonista ai David di Donatello con il film Anime Nere – la realtà trapanese in tutte le sue sfaccettature.  

Dai cantieri navali alle saline, dalle tradizioni religiose alle tradizioni culinarie, il protagonista Gaston – uno studente argentino – si ritrova in una realtà complessa, guidato dagli appunti di un amico siciliano. Saranno le contraddizioni, le trame nascoste e le verità celate a permettergli di immergersi appieno nella vita trapanese. 

Con Ciapani, Trapani è sotto inchiesta: attraverso le testimonianze dei magistrati della Procura – come l’ex procuratore capo di Trapani Marcello Viola –, le parole dell’ex senatore Nino Papania, le analisi e le tesi dell’intellettuale Pietrangelo Buttafuoco, viene portata alla luce la convivenza nascosta, ma reale, tra gli organi politici e quelli mafiosi.  

In una terra dove «non scegliere sembra essere la scelta migliore», Gaston ricorda le parole provocatrici dell’amico: «Per capire chi sei, da Ciapani devi andar via. E chi resta trova la sua fuga comunque». 

L’ingresso è gratuito con offerta libera, previa esibizione del Green Pass.

- Comunicato Stampa

In evidenza