Regolamento Servizi Cimiteriali, le proposte migliorative della 1° Commissione

Riceviamo e pubblichiamo nota a firma dell'avvocato Massimo Toscano Pecorella

Redazione Prima Pagina Trapani
Redazione Prima Pagina Trapani
23 Luglio 2021 19:12
Regolamento Servizi Cimiteriali, le proposte migliorative della 1° Commissione

Riceviamo e pubblichiamo dichiarazione del Presidente della 1° Commissione Consiliare di Trapani, avv. Massimo Toscano Pecorella. 

"Con molta soddisfazione la 1° Commissione Consiliare di Trapani, che mi onoro di presiedere, ha accolto le istanze dei cittadini che hanno riscontrato la necessità di integrare l’attuale regolamento dei servizi cimiteriali di Trapani, che proprio all’art. 48 prevedeva il ricongiungimento dei coniugi e dei conviventi, proponendo delle proprie aggiunte.

Approfittando di tali segnalazioni, si è deciso di ampliare e trattare ulteriori aspetti relativi all’attuale stato in cui versa il cimitero di Trapani nonché sui regolamenti che lo disciplinano.

In particolare a seguito degli incontri trattenuti presso gli uffici competenti e con le proposte in atto dell’amministrazione, le superiori e ulteriori necessità hanno trovato accoglimento preliminare e sono in via di accertamento e sviluppo.

Nel caso specifico, la 1°commissione ha iniziato a lavorare prevedendo la possibilità ai coniugi o conviventi superstiti di poter acquistare il loculo attiguo non solo all’atto della tumulazione ( come precedentemente previsto) ma “in qualsiasi momento”.

Si è inoltre provveduto all’aggiunta di un nuovo comma al medesimo regolamento che consente di richiedere lo spostamento della salma in loculi attigui a quelli che si renderanno disponibili nel tempo in altri padiglioni.

Si è continuato nel prevedere un controllo dei requisiti all’atto dell’iscrizione delle imprese funebri al Comune di Trapani e non solo successivamente durante lo svolgimento dell’attività.

Si sta cercando di verificare come procedere alla degna sepoltura delle salme attualmente “vincolate” presso il cimitero di Trapani tramite un chiarimento univoco sulla differenza tra estumulazione ed esumazione (ordinaria e straordinaria) e la normativa di riferimento da applicare alle due procedure.

Si sta procedendo nel riconoscere un diritto alla persone in vita di acquistare i loculi nel nuovo padiglione in itinere anche in corrispondenza del ricongiungimento familiare.

Si è attenzionata la possibilità per le imprese funebri di procedere all’attività di sepoltura, pur sempre in riferimento ai propri servizi ed in presenza di personale specializzato, tanto per la tumulazione quanto per la estumulazione, nonché di estendere tale circostanza anche ad altri soggetti.

Ulteriori modifiche e integrazioni sono al vaglio e allo studio della commissione al fine di rendere un servizio migliore alla cittadinanza".

- comunicato stampa

In evidenza