CNA Trapani punta ad una rappresentanza nazionale: tre candidati della provincia

«L'obiettivo è quello di diventare punto di riferimento del territorio», dice Giuseppe Orlando.

Redazione Prima Pagina Trapani
Redazione Prima Pagina Trapani
21 Settembre 2021 10:57
CNA Trapani punta ad una rappresentanza nazionale: tre candidati della provincia

Comincia con un ottimo auspicio, e con l'avvio di progetti ambiziosi, la Presidenza di Giuseppe Orlando in Cna Trapani. L'imprenditore alcamese, eletto soltanto lo scorso 4 settembre e insediatosi ufficialmente ieri 20 settembre, sta già dimostrando grandi capacità nell'individuare le giuste opportunità di crescita “per l'Organizzazione, ma soprattutto per le imprese associate ad essa".

«Il nostro obiettivo - ha detto ieri alla cerimonia di insediamento tenutasi nel Palazzo dei Congressi di Alcamo - è quello di divenire punto di riferimento per le imprese del territorio, ovvero anello di congiunzione tra esse e le istituzioni». «Essendo CNA l’Organizzazione più rappresentativa della provincia, auspichiamo un dialogo proficuo con i vertici istituzionali per avvicinarli alle istanze degli imprenditori e, al contempo, per far sì che le nostre imprese siano al passo con l’innovazione tecnologica ed organizzativa».

Contestualmente, CNA Trapani punta ad una rappresentanza nazionale nell’Organizzazione datoriale: sono infatti tre gli imprenditori della provincia candidati alla Presidenza nazionale di mestiere nella Confederazione nazionale dell’artigianato e della piccola e media impresa. Si tratta di Mariella Triolo, candidata per CNA Impresa Donna, di Rosario Ferreri, candidato alla Presidenza di mestiere per il settore bevande, e di Alberto Santoro, che concorrerà alla Presidenza di mestiere del settore lapideo.

«Sono tre candidati che hanno ottime possibilità di essere eletti- ha dichiarato il Segretario di CNA Trapani, Francesco Cicala- Se così sarà, avremo una rappresentanza nazionale che darà certamente lustro anche a livello regionale e provinciale».

Intanto, CNA Trapani si avvicina sempre più anche al mondo della scuola e della formazione. Ieri, nel giorno del suo insediamento, Orlando ha infatti firmato un accordo di rete con la “Fondazione ITS per le nuove tecnologie per il made in Italy Emporium del Golfo”.

«La Fondazione- spiega la Direttrice Vincenza Mione- propone progetti di formazione di alta specializzazione post diploma, sia nel settore della produzione che in quello del marketing. Grazie a questo protocollo d’intesa, abbiamo la possibilità di proporre ai nostri ragazzi i percorsi professionali a loro più adatti nelle aziende associate a CNA Trapani che si renderanno disponibili».

«È chiaro che l’obiettivo è far sì che questi ragazzi vengano assunti dalle stesse imprese che li hanno formati - aggiunge Orlando - che gli stage formativi siano solo l’anteprima di successivi e proficui rapporti di lavoro.

L’accordo di rete siglato, al momento, ha validità per il biennio 2021/2023, e prevede- tra le attività specifiche di scambio- anche il partenariato volto all’introduzione di progetti ed azioni formative innovative, specie nei campi tecnologici ecosostenibili. 

In evidenza