Vita di Chris, il coraggio, la musica e la speranza…

Redazione Prima Pagina Trapani
Redazione Prima Pagina Trapani
24 Febbraio 2019 11:54
Vita di Chris, il coraggio, la musica e la speranza…

Christopher Goddey e' un 21enne nigeriano. E' giunto in Italia su un barcone, vittima di uno dei tanti sbarchi clandestini, tanta tristezza nel cuore ma anche tanta speranza; un sorriso e due occhi che parlano d’amore. Ha solamente 21 anni e una vita alle spalle fatta di sacrifici: quei sacrifici che gli hanno consentito di ottenere la libertà, di mettersi in salvo, di fuggire da un paese senza futuro. Christopher, conosciuto come Chris Obehi, è un ragazzo semplice, ama la vita, la musica; ama cantare, suonare.

(Vedi foto copertina). Dopo lo sbarco a Lampedusa, ha vissuto a Messina e adesso vive a Palermo. E’ stato accolto presso la comunità “La Zattera”, che Chris definisce “la sua nuova famiglia”. Studia e frequenta l’Istituto Tecnico Economico per il Turismo ma, anche,  il Conservatorio. Il suo sogno è diventare insegnante di musica. Suona e canta in diversi locali e per strada. Adora cantare in siciliano e conosce benissimo le canzoni di Rosa Balistreri, che omaggia quotidianamente tra le vie del centro.

Questa è una delle cose che ha colpito, e colpisce ancora adesso, tantissima gente. Un talento innato, una passione che lo spinge a migliorarsi e a portare avanti i suoi progetti. La notte di Capodanno ha intrattenuto il pubblico palermitano esibendosi e cantando, attirando su di sé anche l’attenzione di Red Ronnie, ospite al concerto di fine anno.  A breve inizierà una tournèè che lo vedrà impegnato a diffondere il suo talento e la sua musica in diverse città italiane. Chris viene dal mare, sa cosa significa rischiare di perdere la vita in quelle acque profonde e gelate; acque che rappresentano la salvezza ma al tempo stessa la fine di tutto.

Chi le attraversa sa cosa significa riuscire a salvarsi e dare un senso ad ogni singolo minuto che la vita ci dona. Andare via, abbandonare la propria famiglia, rischiare mettendosi in mare: sono decisioni difficili ma in certi casi sono le uniche scelte possibili. Vi sono realtà che non si possono comprendere se non attraverso la reale conoscenza di ciò che ne fa parte. Mettere a rischio la propria vita a soli 20 anni è un scelta che mette in evidenza un enorme coraggio, un bisogno impellente di fuggire da qualcosa di terribile che non può essere cambiato.

Fuggire verso qualcosa di cui non si conosce nulla pur di fuggire. Chris non ha smesso di sperare, mai. Non si è mai arreso. Ha sempre cercato di migliorarsi, di abbattere le barriere mentali che, spesso, dividono. La gente lo adora, scrive di lui, della sua vita; lo ferma per strada, un po’ per curiosità, un po’ per scoprire chi si nasconde dietro quella voce meravigliosa. Chris insegna a tutti coloro che vogliono conoscerlo che non bisogna mai perdere la speranza, che bisogna vivere davvero ogni singolo momento, completamente, fino in fondo.; che in una stretta di mano si racchiude un’infinità di valori che va oltre tutto, oltre i confini, oltre il colore della pelle, oltre la nazionalità; che siamo tutti figli dello stesso cielo e perseguiamo tutti un obiettivo: amarci l’un con l’altro e superare i limiti che la mente pone.

  Alessandra Fazio

In evidenza