Una casa per narrare, al via il 20 febbraio

Redazione Prima Pagina Trapani
Redazione Prima Pagina Trapani
16 Febbraio 2019 20:12
Una casa per narrare, al via il 20 febbraio

Sono tredici gli incontri, organizzati da «Una casa per narrare», la scuola teologica-pastorale della diocesi di Trapani diretta da Don Fabio Pizzitola, che si inseriscono all'interno di percorso formativo, dedicato agli operatori pastorali dal titolo «Artigiani di pace, testimoni dell’avvenire». La scuola teologica di base ha deciso, dunque, di ampliare la sua proposta rispetto al passato, e si comincia già il 20 febbraio con un ciclo di incontri, che durerà fino a maggio, su temi, esperienze e testimoni per un approccio socio-politico.

Gli incontri mirano a fornire un approfondimento specifico su alcuni temi della dottrina sociale della chiesa attraverso, anche, l’esperienza di alcuni suoi autorevoli testimoni del passato, quali Luigi Sturzo e Giorgio La Pira, o lo sguardo della sapienza biblica per leggere alcuni temi di attualità, tra i quali la giustizia e l’uso dei beni. Il percorso di formazione – ispirato al messaggio di Papa Francesco per la Giornata mondiale per la pace 'La buona politica è al servizio della pace' – sarà scandito da incontri settimanali, che si svolgeranno, nella sede della scuola, ubicata all'interno del Seminario vescovile, ogni mercoledì dalle 19 alle 20.30.

Al primo appuntamento, del 20 febbraio, parteciperà Giuseppe Savagnone, filosofo e saggista che guiderà la riflessione a partire dal messaggio del Papa collegandolo al messaggio di fine anno del presidente della Repubblica, Sergio Mattarella. La partecipazione al percorso prevede la compilazione di un modulo, scaricabile dal sito web della diocesi, e la presentazione del proprio parroco. L’iscrizione, al costo simbolico di 15 euro per l’intero ciclo d’incontri, dovrà pervenire entro il 18 Febbraio nella segreteria della Scuola.

Vito Campo

In evidenza