Successo per gli incontri dell'Antiracket a Trapani. La rassegna continua

La rassegna “Letteratura e mafia” è organizzata dall’Associazione antiracket ed antiusura di Trapani.

Redazione Prima Pagina Trapani
Redazione Prima Pagina Trapani
23 Maggio 2022 12:36
Successo per gli incontri dell'Antiracket a Trapani. La rassegna continua

Continua con successo la rassegna “Letteratura e mafia” organizzata per i mesi di Maggio e Giugno dall’Associazione antiracket ed antiusura di Trapani, grazie al coordinamento ed all’iniziativa della nostra socia, la professoressa Maria Concetta Marino.

L’associazione, che già gestisce nel territorio lo Sportello di solidarietà per le vittime di estorsione ed usura, ha ospitato il 20 Maggio scorso Fabrizio Fonte, che ha presentato il suo libro "L'isola furba". Alla tavola rotonda hanno partecipato il Procuratore della Repubblica, Gabriele Paci, il presidente della commissione antimafia, Nicola Morra, la signora Liliana Riccobene, moglie dell'agente di polizia penitenziaria Giuseppe Montalto, ucciso dalla mafia. A coordinare i lavori il giornalista e scrittore Giacomo Di Girolamo, direttore di Tp24.

Ha portato i suoi saluti con un video messaggio Maria Falcone. E proprio la coincidenza dell'evento con il trentennale della strage di Capaci ha portato gli ospiti ad un dibattito profondo sulla lotta alla mafia oggi, su come cambia la criminalità organizzata. Per il dottore Paci "Trapani è cambia rispetto a trenta anni fa, ma oggi la mafia è un sistema criminale abilissimo a non rivelare le sue tracce". Nicola Morra ha annunciato la visita della Commissione Antimafia a Trapani, da domani, 24 Maggio, "per tenere alta l'attenzione sulla lotta alla criminalità organizzata in città". Commovente, infine, la testimonianza ed il ricordo della signora Liliana.

L'incontro si è tenuto a Palazzo D'Alì, nella sala intitolata all'ex prefetto di Trapani Sodano, con la presenza del Sindaco Giacomo Tranchida.

Prossimi appuntamenti: venerdì 27 Maggio alle 18 e 30 presso la Libreria del Corso, a Trapani, per la presentazione del libro del giornalista trapanese Marco Bova, "Latitante di Stato".

E poi il 30 Maggio, alle 18 e 30, sempre alla Libreria del Corso, Giacomo Di Girolamo parlerà del suo libro inchiesta "Matteo va alla guerra". pubblicato da Zolfo, sul ruolo della mafia trapanese e di Messina Denaro nella preparazione delle stragi mafiose del '92.

Durante gli incontri verranno fatte attività di promozione dello Sportello di solidarietà. Ricordiamo infatti che lo Sportello è attivo sempre: si può chiamare il 370 1543414 o inviare una mail a info@trapaniantiracket.it. Lo sportello riceve anche tutti i mercoledì e venerdì dalle 16 alle 20, in Via Marinella 8 a Trapani.

NOTA STAMPA

In evidenza