Salemi, A distanza di mesi parlano i due titolari del Carrefour market

Redazione Prima Pagina Trapani
Redazione Prima Pagina Trapani
30 Luglio 2020 18:53
Salemi, A distanza di mesi parlano i due titolari del Carrefour market

Salemi. Era il 9 giungo scorso quando i carabinieri della stazione di Salemi, dopo aver effettuato un’ispezione, con il personale del nucleo ispettorato del lavoro di Trapani e del nucleo antisofisticazioni e sanità di Palermo, in un noto supermercato della città, avevano riscontrato delle irregolarità. Secondo quanto riportato nel comunicato del comando provinciale dei carabinieri di Trapani, oltre ad essere stati trovati dei prodotti alimentari confezionati, posti in commercio nonostante fosse stata superata la data di scadenza, in un’altra area adibita a deposito erano stati rinvenuti alimenti in cattivo stato di conservazione.

A pochi mesi di distanza hanno deciso di parlare i due titolari del supermercato in questione, il Carrefour Market. «Non ci stiamo a passare come “avvelenatori” dei nostri clienti» hanno dichiarato. «Ciò che ci preme sottolineare è che i nostri reparti freschi, gastronomia, macelleria e salumeria, hanno da sempre rappresentato il nostro fiore all'occhiello. Il provvedimento preso nei nostri confronti lo riteniemo “ingiusto, e inammissibile”, e troviamo “ingiustificabile che si possa ledere l'immagine di un'attività storica solo per avere omesso sulle etichette dei nostri preconfezionati la dicitura "preferibilmente", senza i necessari accertamenti relativi all'effettiva scadenza dei prodotti all'origine e pertanto alla loro integrità».

Per questo motivo hanno presentato all’autorità competente opposizione alla sanzione amministrativa ricevuta. In attesa dell’esito del ricorso, i due titolari sono fiduciosi che tutto possa risolversi positivamente per la propria attività. (Fonte TP24)

In evidenza