Recuperato il basolato del sagrato della Chiesa di San Pietro

Adesso il recupero della pavimentazione, ma sono previsti anche interventi sull’illuminazione.

Redazione Prima Pagina Trapani
Redazione Prima Pagina Trapani
08 Giugno 2021 00:05
Recuperato il basolato del sagrato della Chiesa di San Pietro

«C’è una differenza tra noi e chi ci ha preceduti? Sì. E non siamo noi a dirlo ma i fatti», questa la dichiarazione di Dario Safina, assessore del Comune di Trapani. Stiamo parlando del sagrato della chiesa di San Pietro. «Abbiamo recuperato il basolato che anni fa è stato coperto da chi non aveva cura della storia di questa città - continua Safina. Con questi lavori prendono inizio i ripristini del basolato in centro storico. Ovviamente si tratta di un piccolo intervento ma molto significativo perché diretto a recuperare un patrimonio maldestramente depauperato da quanti ci hanno preceduto, che hanno consentito la distruzione di gran parte della pavimentazione preesistente.

Con il nostro intervento - prosegue - , in piena sintonia con la Soprintendenza di Trapani, si è deciso di recuperare il vecchio basolato e di posare le nuove basole solo per colmare i vuoti dovuti all’incuria passata. Iniziare dal sagrato della Chiesa di San Pietro non è una scelta casuale - sottolinea. Si è voluto accendere un faro sul più antico quartiere della città, che merita di essere riqualificato e rivalutato in chiave culturale e turistica, tant’è vero che questo non sarà l’unico intervento che lo interesserà, considerato che a breve verrà pure realizzata l’illuminazione artistica delle cupole della Chiesa».Pietro Vultaggio

In evidenza