Mascherine protettive introvabili o vendute a prezzi esorbitanti

Redazione Prima Pagina Trapani
Redazione Prima Pagina Trapani
15 Marzo 2020 11:41
Mascherine protettive introvabili o vendute a prezzi esorbitanti

Com’è comprovato da esperienze storiche pregresse, nei casi di emergenza collettiva c’è chi, dissolutamente, lucra sulle disgrazie della gente. Terremoti, uragani, carestie, pandemie e così via; tutto è fertile terreno per sciacalli che approfittano della confusione e del disorientamento per incrementare i loro alacri guadagni. In questi giorni di massima allerta,  di smarrimento ed ansia che attanagliano la popolazione, schiere di improvvisati speculatori o perfide menti hanno pianificato di far incetta degli oggetti più desiderati ed ambiti del momento: mascherine e disinfettanti.

Ancor prima che in Italia l’emergenza fosse a regime, nei supermercati, negozi di vernice e materiale edilizio o in altri esercizi commerciali deputati a trattare prodotti per la salvaguardia delle vie respiratorie ed, ovviamente, nelle farmacie, le mascherine protettive erano già sold out. Le trovavi solo ed esclusivamente in pochi contesti a prezzi esorbitanti, di gran lunga superiore agli effettivi prezzi di costo, si parla, in alcuni casi, di centinaia di euro. Ancor oggi, possedere una mascherina è diventato uno status simbol, pochi privilegiati, fatta eccezione per chi necessariamente deve indossarla per lavoro, possono permettersi il lusso di spostarsi, ovviamente per comprovate situazioni di necessità, indossando l’ambito oggetto.

Malgrado dalla Cina, siano arrivate numerose scorte di mascherine, in molte parti del” Bel Paese “ e, nello specifico in Sicilia, il possederne, almeno una,  rimane solo un’utopia. Stefano Caruso

In evidenza