«Le Muciare di Bonagia finalmente ritornano a vivere!»

Iniziati oggi i lavori di recupero e riqualificazione che termineranno il prossimo mese di Dicembre.

Redazione Prima Pagina Trapani
Redazione Prima Pagina Trapani
14 Settembre 2021 17:32
«Le Muciare di Bonagia finalmente ritornano a vivere!»

«Dopo aver ricevuto il parere favorevole dalla Soprintendenza, dopo 20 anni di annunci e proclami, oggi abbiamo dato l'avvio ai lavori di recupero e musealizzazione delle antiche Muciare di Bonagia». Così il sindaco di Valderice Francesco Stabile.

«Un momento tanto atteso, per il quale abbiamo lavorato senza sosta, con tenacia e costanza.Il progetto come più volte detto, è stato reso possibile grazie ai fondi Europei del PO FEAMP 2014/2020 pari a100 mila euro, e grazie al Piano di attuazione del F.L.A.G (Fondazione Torri e Tonnare del Litorale Trapanese) ; non sottovalutando l' importante cofinanziamento da parte del Comune di Valderice di una somma pari a 25 mila euro».«L'impresa - si legge nella nota diffusa - che si prenderà cura di questi importanti "monumenti" del mare, riporterà allo splendore che meritano tre vascelli, che verranno allocati all'interno di una pergotenda, un vero e proprio polo museale.La ditta IKOS aggiudicataria dei lavori ha nominato come direttore tecnico di cantiere, Matteo Maurizio Stabile, famoso costruttore designer di barche da diporto, fondatore del marchio STAMA.Una storia tramandata da padre in figlio: il nonno Matteo ha contribuito alla costruzione di questi antichi vascelli della Tonnara di Bonagia, utilizzati per la pesca del tonno.Un uomo che ha un legame forte con l'identità culturale e storica di questo borgo marinaro, e che ha continuato il proprio lavoro fino alla costruzione delle moderne barche in acciaio per la Tonnara di Nino Castiglione».«La fine dei lavori è prevista entro il prossimo mese di dicembre, raggiungendo così un altro obiettivo strategico per il rilancio e la conservazione di una parte del territorio Valdericino; punto cardine del mio programma politico amministrativo.Bonagia e la vita dei suoi abitanti è ancora fortemente legata alle attività del Borgo Marinaro, un luogo di cui occorre preservare la Specificità, la Storia e la Memoria, e di cui io non dimentico e non tralascio nulla!».

In evidenza