Erice, in arrivo finanziamento per riqualificazione del Giardino degli Aromi

Redazione Prima Pagina Trapani
Redazione Prima Pagina Trapani
28 Dicembre 2020 17:25
Erice, in arrivo finanziamento per riqualificazione del Giardino degli Aromi

È in arrivo un nuovo finanziamento destinato a riqualificare il Giardino degli Aromi. Con DDG. n.1755 del 21/12/2020, infatti, il Dipartimento della famiglia e delle politiche sociali ha approvato la graduatoria definitiva delle istanze ammesse e finanziabili per la realizzazione di parchi giochi inclusivi. Il progetto presentato a suo tempo dal Comune di Erice si è classificato sedicesimo su un totale di 95 tra quelli finanziati (con un punteggio assegnato di 84), e riceverà quindi un contributo di 42.500 euro sul totale di 85.163,53 euro del costo del progetto.

Il Giardino degli Aromi è oggetto di altri due finanziamenti, uno che riguarda la manutenzione della parte bassa finanziata con 120.000 euro provenienti dal GAL e l'altro che riguarda la manutenzione della parte alta per 74.000 euro provenienti dal Dipartimento regionale alla famiglia. «L'impegno porta i suoi frutti – commenta il vice sindaco Gianni Mauro -. Il Giardino degli Aromi, grazie a tre distinti finanziamenti ottenuti, tornerà così fruibile per i cittadini ericini ai quali sarà finalmente restituito.

Sarà un'infrastruttura sociale aperta a tutti che innalzerà il livello di partecipazione e valorizzerà le potenzialità individuali di tutti i bambini, assicurando agli stessi l'accesso e la partecipazione ad attività ricreative e ludiche di diverso tipo». «Nel Giardino degli Aromi sorgerà così non solo uno spazio per le famiglie, dopo tanti anni di chiusura, ma anche un parco giochi inclusivo e aperto ai più piccoli – dichiara la sindaca, Daniela Toscano -. Lì, anche col supporto dei genitori e senza barriere architettoniche, potranno sviluppare abilità, creatività e opportunità relazionali.

I giochi faciliteranno infatti la socialità e l'interazione. Soprattutto dopo un periodo triste come quello che stiamo ancora vivendo in cui i bambini hanno dovuto sacrificare spesso il gioco insieme all'aria aperta, un intervento di questo tipo assume un significato ancora più importante».

In evidenza