Erice, “Dulcis in fundo” aperitivo con l’autore Giuseppina Torregrossa

Redazione Prima Pagina Trapani
Redazione Prima Pagina Trapani
30 Agosto 2018 17:17
Erice, “Dulcis in fundo” aperitivo con l’autore Giuseppina Torregrossa

“Dulcis in fundo” è la massima pensata dall’associazione “Lallabis” per la realizzazione dell’ultimo evento di “Aperitivo con l’autore” in cui sarà ospite la scrittrice di origine siciliana Giuseppina Torregrossa, rinomata e apprezzata in Italia. L’evento è previsto per sabato, con inizio alle 18,30 (RPT corretta) presso l’“Enoteca Locale” di Erice centro, in via Conte Pepoli. La scrittrice, nel corso dell’evento, dialogherà con il giornalista Fabio Pace per presentare al pubblico la sua recente pubblicazione “Il basilico di Palazzo Galletti” edita da Mondadori nel 2018.

Alcuni brani del libro saranno letti dall’attrice teatrale Rosaria Bonfiglio. Una rovente Palermo estiva si staglia nella trama del romanzo di cui è protagonista Marò. La donna, nella “pesante divisa da poliziotta”, si troverà ad indagare su un omicidio avvenuto il giorno di Ferragosto; le indagini le sono state affidate malgrado la sua iniziale riluttanza. Marò conduce anche una turbolenta relazione con Sasà. Con lui condivide risentimenti, incomprensioni e défaillance sessuali. Nel corso di un’estate che non presagisce nulla di buono si dirama la storia di una donna che in cuor suo desidera di “vestire i panni più leggeri della cuciniera”.

Gli anni passano veloci e forse Sasà, quell’uomo bizzoso, un tantino rozzo e grossolano, è l’ultima possibilità che le rimane di crearsi una famiglia. È per questo, perché la sua vita è a un punto morto, che Marò avrebbe preferito non occuparsi del caso? Intanto l’indagine, inaspettatamente, le sta mettendo sotto il naso elementi che sembrano avere bizzarre implicazioni con la sua vita privata. Quale svolta l’attende in fondo a questa estate che non lascia presagire nulla di buono? «In occasione dell’ultimo evento di “Lallabis” - dice Mariella Bonfiglio presidentessa dell’associazione culturale ed enogastronomica- abbiamo deciso di portare in Sicilia una delle più stimate e apprezzate scrittrici locali, Giuseppina Torregrossa.

La “Sicilia” e la “sicilianità, nei libri della Torregrossa, rappresentano un patrimonio inestimabile che fa da sfondo ad una scrittura fluida e sublime». Ai partecipanti all’evento sarà servito un calice di “Nero d’avola” dell’azienda agricola Mariano Mannina accompagnato da un aperitivo a base di capocollo e formaggi vari. Per partecipare alla serata occorre prenotare contattando Mariella Bonfiglio, presidente dell’associazione al num. 347 5257525.   Giuseppina Torregrossa è nata a Palermo.

Madre di tre figli, vive tra la Sicilia e Roma, dove ha lavorato per più di vent'anni come ginecologa. Con Mondadori ha pubblicato Il conto delle minne (2009, tradotto in dieci lingue), Manna e miele, ferro e fuoco (2011), La miscela segreta di Casa Olivares (2014) e, nel 2012, Panza e prisenza, dove compare per la prima volta il personaggio della commissaria Marò Pajno.   Comunicato Stampa

In evidenza